Un posto di blocco della polizia di stato all'inizio di via Pontina, durante l'emergenza Coronavirus, Roma, 13 aprile 2020. ANSA/MASSIMO PERCOSSI
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Durante un servizio di controllo del territorio, gli agenti della polizia di Stato della sezione Volanti, hanno notato un uomo di circa 50 anni a bordo di uno scooter che, alla loro vista, ha cercato di allontanarsi velocemente. Durante la fuga, è caduto a terra dopo essersi schiantato contro un muretto.

La caduta però non lo ha fatto desistere e, rialzatosi ha iniziato a scappare a piedi. Inseguito dai poliziotti, è stato fermato subito dopo. L.W., italiano di 47 anni, con precedenti di polizia, ha iniziato a sferrare calci e pugni contro gli agenti ma è stato bloccato e accompagnato negli uffici di polizia.

Durante il tragitto l’uomo ha iniziato a sferrare calci all’interno dell’auto e a dimenarsi. I successivi accertamenti hanno permesso di scoprire che lo scooter era rubati e aveva il blocco di accensione manomesso. Arrestato, L.W. dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale nonchè di danneggiamento dei beni dello Stato. Inoltre, è stato anche denunciato per ricettazione. Un agente è stato refertato con 5 giorni di prognosi per le contusioni riportate.

PARLANO GLI ITALIANI BLOCCATI IN BRASILE: «ABBANDONATI QUI, NEANCHE L’AMBASCIATA SA COSA FARE»

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here