Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

All’Olimpico di Roma la spuntano i giallorossi per 2 a 1.

Una Roma non particolarmente brillante basta e avanza per battere i rossoneri, a cui non sembra aver sortito effetti il cambio di panchina, al momento la mano di Pioli non si vede.

Per la Roma una vittoria importante che la rilancia in chiave Champions League, i gol di Dzeko  di Zaniolo ed una prova tutto sommato convincente lasciano ben sperare per il futuro.

Per il Milan buio pesto ed una classifica che si fa sempre più complicata.

Il Milan aveva anche cominciato bene; un gol annulato a Paquetà, giustamente, ed un discreto controllo del centrocampo, tuttavia senza pungere negli ultimi 20 metri.

La Roma trova il gol al 38′ con Dzeko, bravo a sfruttare un amnesia difensiva di Kessie, che se lo perde in marcatura.

Nel secondo tempo la Roma prende campo, sfiora il raddoppio in diverse occasioni, ma subisce il pari al 10′ da Theo Hernandez.

Non passano neanche 3 minuti e la Roma torna in vantaggio, è  Zaniolo ad approfittare dell’ennesimo errore difensivo del Milan: Calabria sbaglia il disimpegno in uscita, Musacchio interviene in scivolata ma serve involontariamente Dzeko, il servo la passa a Zaniolo che di sinistro spiazza Donnarumma.

Lo stesso portiere milanista salva il Milan da un passivo peggiore, il Milan non da mai la sensazione di poter pareggiare e la Roma si limita a qualche scorribanda in contropiede.

Solo nel finale Calhanoglu calcia a lato dopo un buon tentativo.

La Roma vede il Napoli che non va oltre il pari con la Spal, per il Milan è necessaria un’immediata inversione di rotta.

Leggi anche: Risultati della 4a giornata A1 maschile di Pallanuoto

Calcio, la porta è più bassa di 14 centimetri? Ecco la soluzione!

 

 

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here