MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Sono iniziati nella Basilica di Santa Maria degli Angeli e Martiri a Roma i funerali di Stato dell’ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio, e del carabiniere Vittorio Iacovacci. Alle esequie anche il premier Mario Draghi. Il cardinale De Donatis nell’omelia: “Strappati alla vita dagli artigli di una violenza feroce”.

La moglie di Attanasio in chiesa con il velo, le bare avvolte dal Tricolore – Sono avvolte nel Tricolore le bare dell’ambasciatore e del carabiniere, di fronte all’altare nella Basilica. In prima fila, tra i familiari delle vittime la moglie di Luca Attanasio, che indossa un velo nero e tiene in braccio una delle tre figlie.

Il cardinale De Donatis: “Luca e Vittorio strappati alla vita da una violenza feroce” – “C’è angoscia per i troppi uomini invaghiti dal denaro, che tramano la morte del fratello”, ha detto il vicario del Papa, il cardinale Angelo De Donatis nell’omelia durante la messa. “C’è angoscia – ha continuato – perché la giustizia è disattesa. Luca e Vittorio sono stati strappati da questo mondo da artigli di una violenza feroce, che porterà altro dolore. Dal male viene solo altro male”.

“Hanno compromesso la loro vita per gli altri” – “Occorre smascherare il germe dell’indifferenza violenta che è nei cuori – ha ripreso il cardinale – e dire: è un problema mio. Questi nostri fratelli hanno deciso di compromettersi con l’esistenza degli altri anche a costo della loro vita. In questi giorni sentiamo l’angoscia di tre famiglie, quelle di Luca e Vittorio e quella del loro autista Mustafa Milambo,  e dell’intera famiglia delle nazioni. Angoscia perché manca la pace tanto desiderata, angoscia perché le promesse di giustizia sono state disattese”.

Oltre ai familiari delle due vittime, molte le autorità presenti alla cerimonia. Tra gli altri il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, della Difesa Lorenzo Guerini, il sindaco Virginia Raggi, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e i vertici delle Forze armate. Non c’è il capo dello Stato Sergio Mattarella, per un’indisposizione. Partecipano inoltre la presidente del Senato Elisabetta Casellati e il presidente della Camera Roberto Fico.

Un minuto di silenzio in tutte le ambasciate del mondo – Al ministero degli Esteri e in tutte le ambasciate nel mondo è stato osservato un minuto di silenzio in omaggio alle due vittime.

PARLANO GLI ITALIANI BLOCCATI IN BRASILE: «ABBANDONATI QUI, NEANCHE L’AMBASCIATA SA COSA FARE»

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here