Classifica Mercer
Classifica 2019 sul costo della vita per espatriati
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Stai pensando di emigrare per andare a lavorare in qualche città straniera?

Probabilmente sarà meglio lasciar perdere l’Asia.

Secondo il rapporto 2019 “Global Talent Trends” di Mercer infatti, le città del continente asiatico sono ancora tra i luoghi più costosi al mondo per gli espatriati.

Per il secondo anno consecutivo, Hong Kong è in testa alla classifica, emergendo come la città più cara per i lavoratori stranieri.

Altre città asiatiche non sono molto indietro, con il continente che rivendica otto dei primi 10 posti in classifica. Tokyo è ancora una volta al secondo posto mentre Singapore si è posizionata al terzo seguita da Seoul e da Zurigo.

L’unica altra città non asiatica nella top ten è New York, che ha guadagnato quattro posizioni dalla classifica del 2018 che la vedeva tredicesima.

Una sorpresa, tra le prime dieci città è sicuramente Ashgabat in Turkmenistan, che dal 43° posto dello scorso anno è salita al settimo. La società di consulenza non ha spiegato il motivo di questo aumento, ma il Fondo monetario internazionale prevede che l’inflazione dei prezzi al consumo turkmena raggiunga il 9% nel 2019.

All’altro capo della classifica le città più economiche sono Tunisi (209), Tashkent in Uzbekistan (208) e Karachi in Pakistan (207).

La classifica di Mercer, su 209 destinazioni globali, si basa su un paniere di 200 voci che riflettono il costo della vita per gli espatriati. Le spese di alloggio, il prezzo di una tazza di caffè e anche i biglietti del cinema sono conteggiati.

“Il costo della vita è una componente importante dell’attrattiva di una città per le imprese”, ha affermato Yvonne Traber, Partner Mercer. “I vari vertici politici riconoscono sempre più che la globalizzazione sta sfidando le città a informare, innovare e competere per favorire il tipo di soddisfazione che attrae sia le persone che gli investimenti – le chiavi del futuro di una città”.

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here