MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Il 14 Marzo il mondo scientifico ha celebrato i 140 anni dalla nascita di Albert Einstein

In occasione dell’anniversario della nascita di Albert Einstein, la Hebrew University di Gerusalemme ha reso pubbliche 110 pagine di lettere e manoscritti finora nascoste in una collezione privata, nella quale si trova anche la soluzione di un piccolo mistero che ossessionava gli studiosi del lavoro dello scienziato da decenni.

La collezione è stata acquistata dal medico americano Gary Berger, ossessionato dalla figura di Einstein.
Le 110 pagine di lettere e documenti tutte originali scritte nell’arco di diversi decenni, contengono appunti e calcoli indirizzati a studenti e colleghi. Ma figurano anche lettere personali, come quella indirizzata al figlio Hans Albert in cui il Premio Nobel mostrava le sue preoccupazioni circa l’avanzata del nazismo.

einstein

Il mistero della pagina perduta.

Tra le 110 pagine, ve n’è una proveniente da un’appendice a un articolo scritto dallo scienziato nel 1930. E’ un tentativo di formulare la teoria del campo unificato, a cui Einstein dedicò gli ultimi 30 anni della sua carriera cercando un’alternativa valida per superare l’allora nascente fisica quantistica.

Sebbene la comunità scientifica fosse già a conoscenza dell’appendice presa in considerazione dallo scienziato, la versione originale era scomparsa da tempo.
Come racconta il consigliere scientifico dell’Archivio Einstein Hanoch Gutfreund infatti, “A tutte le copie che avevamo a disposizione mancava una pagina”. Un ultimo enigma lasciato dal grande cervello del tedesco. Alla fine però è riuscito ad emergere tra le tante carte ritrovate grazie al collezionista sopracitato.

Gli studiosi e ricercatori dell’archivio dell’università renderanno disponibile quest’ultima pagina e, insieme agli altri manoscritti trovati, la presenteranno anche in versione digitalizzata. Nella comunità scientifica rimane la speranza che si riveli un nuovo particolare sulle ricerche e tentativi con cui Einstein stava cercando la sua sfuggente “teoria del tutto”, la teoria (ancora oggi mancante) che dovrebbe unificare la relatività generale con le teorie della quantistica.

 

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here