Marina Occhiena, la "bionda" dei Ricchi e Poveri, nel 1987
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Il Festival di Sanremo 2020 è stato anche quello dei grandi ritorni. Fra i concorrenti, Rita Pavone; e tra gli ospiti, i Ricchi e Poveri. La band ligure non partecipava al Festival di Sanremo dal 1992, quando era in gara in formazione trio con Così Lontani.

Ma non tutti sanno che in origine i Ricchi e Poveri erano quattro; insieme ad Angelo Sotgiu, Angela Brambati e Franco Gatti dal 1967 al 1981 cantava anche Marina Occhiena, la “bionda”. In seguito a vari contrasti, Occhiena lasciò il gruppo e portò avanti la carriera da attrice di teatro.
A casa Sanremo, il nostro Christian Dalenz è riuscito a fare una chiacchierata con Andrea Lamia, manager di Marina, che ci ha raccontato alcuni retroscena di questa reunion.

Il manager Andrea Lamia

Partiamo da lontano: «Lo ha spiegato bene Franco Gatti in conferenza stampa: si diceva che Marina avesse rubato il marito ad Angela, ma non era vero».

Piuttosto, Marina lasciò il gruppo perché «non voleva più cantare», nonostante in realtà qualche altro suo singolo negli anni successivi sia uscito e abbia partecipato persino al Festivalbar nel 1982 e nel 1985 «portata da Cristiano Malgioglio».

La reunion è stata decisa «dopo i primi contatti a dicembre 2019. Marina non si sentiva con Angela e Angelo da 39 anni, mentre con Franco ha continuato a sentirsi spesso. Prima si è parlato di un nuovo progetto discografico», dove saranno proposte versioni nuovi di zecca dei più grandi successi, «e poi il nuovo produttore ha proposto a tutti di andare a Sanremo nei primi giorni di quest’anno».

Lamia segue la Occhiena da dopo lo scioglimento dei Ricchi e Poveri: «La prima cosa che abbiamo fatto insieme, nel 1984, è la pubblicità della Sao Caffè con lei e Iva Zanicchi». In passato ha fatto il manager anche per Brigitte Nielsen e Alba Parietti, in particolare quando hanno entrambe fatto le vallette proprio a Sanremo con Pippo Baudo.

ASCOLTA L’INTERVISTA COMPLETA QUI:

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here