Stefano Parisi
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

“Torno al mio lavoro. Il mio impegno nella politica attiva si conclude qui. È iniziato nel febbraio del 2016 quando la coalizione di Centro Destra mi ha candidato alle elezioni per il Sindaco di Milano.”
Con queste parole Stefano Parisi si è dimesso da consigliere regionale del Lazio.
Imprenditore Romano trasferitosi a Milano, cominciò la sua avventura politica come candidato a sindaco proprio di quella Milano che gli aveva dato tanto.
Liberale e popolare, il suo percorso nel centro-destra lo aveva portato a candidarsi contro Zingaretti nel 2018.
Divenuto consigliere regionale, si è distinto per la competenza e l’impegno profuso in aula.
Nella sua lunga lettera pubblicata sul profilo facebook Parisi aggiunge : “… Tanti di noi vedevano con nettezza le prime minacce di una radicalizzazione delle leadership della destra, che andava a riempire un vuoto di rappresentanza e che, tra il 2016 e il 2019, avrebbe generato un vero smottamento politico e la quasi scomparsa del voto liberale e popolare.
Quella protervia nel rifiutare qualunque rinnovamento. Quell’ossequioso e ridicolo ripetere che il rinnovamento non era necessario, che chiunque ci avesse provato avrebbe fallito (come effettivamente è stato), che il passato terrà anche per il futuro, nonostante il disgregarsi quotidiano di una rappresentanza politica e di un gruppo dirigente ormai obsoleto.”
Un chiaro attacco alla coalizione con la quale si è candidato, e dalla quale oggi, con le sue dimissioni, prende le distanze.
In consiglio Regionale subentrerà Fabio Capolei  il primo dei non eletti di Forza Italia, il candidato più votato (a sorpresa) tra Anzio e Nettuno.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here