Tommy Onofri e la sua carceriera
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Dopo quattordici anni è uscita di prigione, ma alle sue spalle resta una condanna a ventiquattro anni di prigione per il sequestro del piccolo Tommaso Onofri, il bimbo di diciotto mesi che a Casalbaroncolo, in provincia di Parma, nel 2006 fu sequestrato e ucciso.

Se quel piccolo non fosse stato ucciso, a fare da ‘carceriere’ – secondo i piani architettati all’epoca da Mario Alessi e Salvatore Raimondi – sarebbe stata proprio lei, Antonella Conserva, l’ex compagna di Alessi. Oggi – secondo quanto riferisce News Mediaset – Antonella Conserva è in permesso premio: pur detenuta è fuori dalle mura del penitenziario di Bollate dove sta scontando la sua pena ed è stata recentemente trasferita dal carcere di Verona.

“E’ stata una doccia fredda – commenta ai microfoni di News Mediaset Paola Pellinghelli, madre del piccolo Tommy – Sapevo che saremmo arrivati a questo momento”. E’ una reazione amara quella della signora Onofri, rimasta anche vedova sei anni fa dopo la morte di suo marito Paolo. “Non pensavo – dice – che la vita di mio figlio valesse così poco. Antonella Conserva deve fare solo i conti con la propria coscienza se ne ha una”.

LEGGI ANCHE: LA MAMMA ANTIDROGA SI SCHIERA CON SALVINI, LE SFASCIANO L’AUTO

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here