Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

L’amaro sfogo del grandissimo Nicola Pietrangeli ai microfoni di Non è la Radio

“Sono stato abbandonato dal mondo del tennis, Se fosse solo una questione di correttezza o gentilezza, almeno una chiamata per sapere come stessi, non sto facendo polemiche, non voglio processi ma adesso mi sento abbandonato, forse meritavo un trattamento un tantino migliore rispetto a chi apre o chiude gli sportelli nei centri federali, per me è una grande delusione non essere nemmeno considerato. Senza polemizzare sui soldi ma al mio padrone di casa cosa gli dico?

Come è questa fase 2 bis nel mondo sportivo?

Questa è una domanda a cui non sono in grado di rispondere, ci vuole pazienza, ci vuole ottimismo e bisogna rispettare le regole, questo è fondamentale.

Immagino tu ti riferisca alla movida di città come Milano o Roma?

Certo, ci sono delle regole che vanno seguite, noi siamo campioni del mondo nel non seguire le regole

Al punto che si è creata una nuova figura come l’assistente civico

Sì, però ieri ho sentito anche una notizia che spero sia fasulla, cioè che agli infermieri hanno dato un euro di aumento, un euro! E’ una vergogna! Ci sono delle cose che non capisco… riguardo le manifestazioni rimpiango i tempi di Scelba

Erano anche altri tempi, c’erano tensioni sociali molto elevate

Sì, io non sono il portatore della verità ma certa gente prende per il sedere il Governo, c’è troppo menefreghismo, così non ne usciamo

Come ha reagito secondo te il Governo a questa situazione?

Non c’è dubbio che anche il Governo è stato preso in contropiede, fino a ora ci sono state solo promesse, la gente non ha beccato una lira, c’è una ragione per la quale sono usciti 400 mafiosi? Non rubagalline ma gente con ergastoli 

Nel mondo del Tennis invece come è la situazione?

Io sono tornato da Cagliari, dalla Coppa Davis (7 marzo), due giorni dopo mi chiama il presidente che mi avverte che c’è stata una sospensione di tutti i collaboratori, io pensavo in buona fede che questo fosse per tutte le federazioni invece solo per il tennis che ha messo in cassa integrazione gli impiegati e ha sospeso i 300 collaboratori, compreso me che credo di essere più accreditato di altri.

Quello che mi è dispiaciuto di più è che dopo 3 mesi tu non mi fai (Angelo Binaghi, presidente federazione tennis, ndr) una telefonata, se mi fai chiamare da due consiglieri o dalla segretaria ma mi chiami tu. E 5 giorni fa mi ha chiamato dopo le mie dichiarazioni sul Corriere della Sera.

Se fosse solo una questione di correttezza o gentilezza, almeno una chiamata per sapere come stessi, non sto facendo polemiche, non voglio processi ma adesso mi sento abbandonato, forse meritavo un trattamento un tantino migliore rispetto a chi apre o chiude gli sportelli nei centri federali, per me è una grande delusione non essere nemmeno considerato. Senza polemizzare sui soldi ma al mio padrone di casa cosa gli dico?

Certo, quanto meno una scadenza o un preavviso

Io non credo di dire delle stupidaggini, qualcuno mi ha detto di fargli causa ma io non voglio fargli causa

Tra l’altro sarebbe scorretto anche nei confronti di chi apre o chiude un centro sportivo, perchè conta su quella cifra a fine mese, deve essere avvisata per tempo

Perché la gente pensa che io ho giocato a tennis in questo periodo ma ai tempi miei, non ce ne erano soldi

Ma se anche fosse uno i soldi potrebbe anche esserseli spesi

Certo ma uno come Federer o Nadal non si può lamentare, loro hanno avuto la fortuna di giocare in questo periodo in cui il Tennis come il Golf ha molto successo e sono strapagati e lo dico senza invidia

Il grande, come te, è quello che dà lustro a uno sport, se c’è gente che oggi segue il tennis è perchè ci sono stati tennisti come te, Adriano Panatta o Lea Pericoli, è anche ai grandi che va dato il giusto riconoscimento

C’è anche un’altra cosa che mi dà fastidio, i giovani cronisti che dimenticano che io sono stato per anni tra i primi 10 del mondo, ho più titoli di tutti e ricordano solo l’era moderna, Bartali e Coppi non sono ancora ricordati? Devono imparare e rispettare

Qui lo dico e qui non lo nego, io pretendo solo rispetto, tutto qua, il tennis non è che lo ha inventato Fognini, ma nemmeno io, prima di me ce ne erano degli altri

Però molti hanno iniziato a giocare a Tennis perché c’eri tu

Verissimo ma in tutti i campi c’è sempre qualcuno che prima di te ha fatto qualcosa, che cosa mi vengono a raccontare dell’era moderna? Sono molto amareggiato, francamente non me lo merito

Non lo pensiamo neanche noi

E’ una sensazione che ho io che non mi hanno trattato come meritavo

GUARDA L’INTERVISTA COMPLETA

LEGGI ANCHE: IVAN ZAZZARONI: “SPERO PER I ROMANISTI CHE PALLOTTA VENDA LA ROMA!”

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here