Rizzo Marco
5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Marco Rizzo sarà il candidato del Partito Comunista per le elezioni del primo marzo. Sfiderà Roberto Gualtieri, l’attuale ministro dell’economia,  come candidato alle suppletive del collegio Roma I.

Si è candidato in uno dei collegi più difficili per un partito che sta facendo della lotta per i più deboli economicamente una parte importante della sua azione politica. Come mai?

Io abito in questo collegio, è un collegio blindato dal centrosinistra. All’inizio il PD voleva candidare il “mite Cuperlo”, poi Renzi ci ha messo lo zampino presentando una giornalista Federica Angeli come possibile candidata. In politica quando si presenta un secondo candidato è per far fuori tutti e due. Alla fine spunta il Ministro dell’Economia Gualtieri. A quel punto ho deciso di candidarmi

 

Rizzo Collegio Roma I

Gualtieri è l’attuale ministro dell’economia, come giudica la sua azione? 

Gualtieri ha ricevuto il benestare per fare il ministro da Christine Lagarde,attuale presidente della BCE. I grandi poteri hanno avuto l’arroganza di dire apertamente prima che fosse ministro che il nome di Gualtieri era un nome gradito. A Gualtieri vorrei chiedere qual è il suo grado di indipendenza. Io se fossi ministro risponderei al popolo italiano, non alla grande finanza internazionale.   

Non sarà una sfida facile…

Sarà una sfida difficile, ma noi vogliamo correrla lo stesso, ho chiesto un confronto con gli altri candidati, ma non ho ricevuto nessuna risposta. Gualtieri potrà fare la campagna elettorale da ministro, andando in TV, sui Giornali. Quando lo faceva Salvini, tutti a criticare. ed ora? il solito silenzio dei Media

L’ultima volta che vi siete incontrati in Tv non è finita bene…

L’ultima volta che ci siamo incontrati in TV, Gualtieri mi ha insultato, ed io ho reagito.

In economia cosa farebbe di diverso da Gualtieri?

Noi dobbiamo scegliere da che parte stare, se dalla parte di Amazon, di Google, o del signor Zuckemberg oppure dalla parte dei piccoli lavoratori. Lavoratori dipendenti, ma anche artigiani, commercianti, ricercatori e giovani che in questo mondo non hanno diritti. Oggi potremmo redistribuire il lavoro tra tutti ma vivendo meglio. 

In che senso?

A Sanremo ci sono stati degli orchestrali “in aggiunta” pagati 50 euro al giorno. Una delle kermesse più importanti in Italia. E’ una vergogna, poi abbiamo la fidanzata di Ronaldo o Benigni che prendono 300.000 euro. Stiamo esagerando

Una persona di sinistra a cui non piace Benigni? 

Mi piaceva Benigni quando era con Arbore. Poi ha fatto liberare i campi di concentramento da un Carrarmato americano, un controsenso storico. Ora è diventato un guitto di regime. Mellifluo.

Il Partito Comunista è l’unico partito di Sinistra che riesce a “rubare” qualche voto alla Lega di Salvini. Anche voi siete sovranisti? 

C’è molto sovranismo di cartone in Italia, parlo anche della Meloni. Se davvero vogliamo essere contro l’Unione Europea dobbiamo mettere in discussione i trattati di Lisbona, Maastricht e Nizza, il pareggio di bilancio in Costituzione ed il MES. Questa del MES potrebbe essere una riforma che inchioda il nostro Paese definitivamente all’oblio in cui siamo adesso.

Marco Rizzo, Ci dica un punto del suo programma  

Un punto del programma? lo Stato Italiano spende circa 850 miliardi di euro l’anno. In Europa ed in Italia, se tu hai un’azienda detrai le spese per ricerca ed innovazione. Perché non lo facciamo anche per gli Stati? per noi sarebbero 50-60 miliardi di spesa in più. Ma anche vicinanza al territorio.

in che modo?  

Vogliono realizzare un parcheggio interrato in via della Giuliana. Ci provano dal ’94, nonostante tutti i cittadini siano contrari. Siamo da sempre contrari alla realizzazioni di questi parcheggi, che con la mobilità non hanno nulla a che vedere. Non migliorano la vita di nessuno ma solo il conto di chi li realizza. Senza contare i rischi di costruzione.

Marco Rizzo, Le sardine sono un fenomeno positivo per la sinistra in Italia, oppure meglio diffidarne? 

Ho incontrato, Mattia Santori in uno studio televisivo, mi è sembrato debole. E’ stato più in Tv lui negli ultimi mesi che io in 20 anni. La gente che manifesta è sempre una buona cosa, ma dobbiamo sollecitare una proposta. Per cosa stai andando in Piazza? Per il Lavoro? Per le condizioni dei ragazzi?

Hanno fatto uno scivolone facendosi fotografare con Benetton? 

Benetton è un marchio in discesa, ed aveva bisogno di un marchio come quello delle sardine che invece è in ascesa. Hanno chiamato le sardine. Hanno ottenuto l’effetto opposto.

Marco Rizzo, sei contento per la vittoria di Parasite nella notte degli Oscar? 

Mi ci ha portato mia moglie, al secondo spettacolo. Pensavo di farmi una dormita, invece , mi sono dovuto ricredere. E’ un film bellissimo. Parla della lotto di classe nel terzo millennio, ci ricorda di quanto la comunicazione oggi può essere un’arma.

Andrà al compleanno degli 80 anni di Bertinotti? 

Ha svenduto la nostra idea di società. Quando ero a Bruxelles l’ho incontrato in ascensore e non l’ho salutato.

 

 

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Potrebbe interessarti anche:

L’Anpi prende il Senato per raccontare le foibe “Offesa inaccettabile”

LEGGI ANCHE: L’ANPI PRENDE IL SENATO PER RACCONTARE LE FOIBE “OFFESA INACCETTABILE”

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here