Un manifestante durante le proteste a Santiago, domenica 20 ottobre (Marcelo Hernandez/Getty Images)

Francisco, uno psicologo cileno che vive a Santiago, ci ha raccontato i giorni drammatici che il popolo cileno sta vivendo. I militari per strada e il coprifuoco non si vedevano da oltre 30 anni, la prospettiva politica del paese vede uno spostamento verso l’asse di estrema destra e, nei quartieri più poveri, l’esercito sta uccidendo molte persone nel silenzio generale.

La rabbia sociale, in Cile come in gran parte del continente latinoamericano, sta divampando a causa delle continue provocazioni dei governi liberisti e conservatori.

Ascolta l’intervento integrale di Francisco Labbè, psicologo cileno che vive a Santiago e che ci ha rilasciato un’interessante intervista sulle drammatiche ore che sta vivendo il Cile.

Potrebbe interessarti anche Cosa sta realmente accadendo in Cile e le immagini che non ci mostrano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here