mafia capitale

Terza puntata della Seconda Stagione della serie radiofonica “Non è Mafia Capitale”. In studio Francesco Di Giovanni e Michele Nacamulli e l’avvocato Falvo.

Insieme ad uno dei Legali che più sono stati impegnati nella difesa degli imputati a processo abbiamo cercato di ricostruire la discrasia tra la sentenza di primo grado che aveva tolto l’aggravante mafiosa per tutti gli imputati, e la sentenza di secondo grado che invece ha abbassatole pena ma confermato la teoria della magistratura sulla mafia tutta particolare di Corso Francia. “Originale ed Originaria”

Avvocato Falvo: “Non escludo che in Cassazione, il 16 Ottobre, potrebbero esserci anche delle assoluzioni. Abbiamo chiesto le sezioni riunite per avere maggiore garanzia di collegialità” 

In collegamento Telefonico nell’ultima parte della trasmissione Carmelo Musumeci de’ “La Voce degli Ergastolani”che ci ha presentato il suo libro : Illuminato Fichera – La libertà nell’era del carcere.

“Di cognome faceva Fichera. Di nome Illuminato.Tutti, però, lo avevano sempre chiamato Nuccio. Appena nato la sua famiglia aveva scelto per lui quello strano nome: Illuminato. Forse perché aveva subito iniziato a sorridere. E non aveva più smesso. Non si era reso conto, venendo al mondo, in che guaio si fosse cacciato. Non aveva smesso di sorridere neppure quando gli avevano ammazzato i genitori. Non aveva smesso di sorridere neppure nel momento in cui, per vendicarsi, aveva ammazzato tutti i mafiosi del suo paese. Né il giorno in cui i giudici l’avevano condannato alla “Pena di Morte Viva”. Il suo compagno di cella si chiamava Melo e gli disse: “Peccato che per essere un Uomo Ombra sei troppo giovane. Speriamo che non campi tanto… Se no ti farai più galera di me. M’immagino che ti stai toccando i coglioni, ma devi sapere che per molti uomini ombra sarebbe meglio morire che vivere.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here