MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

La pista ciclabile sull’argine del Tevere non ottiene il Nulla Osta, tutto da rifare.

Non sono semplici prescrizioni cromatiche quelle espresse dalla Soprintendenza Archeologica, ma una bocciatura sonora.

La soprintendente Daniela Porro, lunedì ha scritto una lettera al dipartimento delle Infrastrutture di Roma Capitale, nella quale si chiede di ricominciare da capo.

La richiesta del Nulla Osta era sbagliata, la descrizione dell’intervento non è accompagnata da un progetto e  rilievi grafici. Anche la realizzazione non sarebbe a regola d’arte.

Il primo sopralluogo c’era stato il 30 Aprile, e si pensava ad un accordo con una colorazione meno invasiva del manto stradale.

L’assessore ai Lavori Pubblici,  Linda Meleo,  sui social aveva pubblicato diversi video nei quali dava per certa la “Pace” con la Soprintendenza, perchè l’opera altro non era che la manutenzione di qualcosa di preesistente. Ma la soprintendenza non ci sta.

La lettera della Daniela Porro parla chiaro:

“Le opere ricadono sia in ambito di tutela monumentale relativa al Muraglione del Tevere, all’interno del centro storico, sia in ambito di tutela paesaggistica”

Questi vincoli richiedono una procedura differente, che il Dipartimento non ha osservato.

e continua:

“La richiesta di Nulla Osta avanzata a questo dipartimento, non risponde alle caratteristiche procedurali indicate dalla normativa vigente: di conseguenza non si può configurare l’istituto del silenzio assenso”

la pista ciclabile avrebbe lacune tecniche

Anche dal punto di vista prettamente realizzativo, la pista avrebbe diverse lacune. Il bitume sversato direttamente sui sampietrini e sulle cornici di travertino, non sarebbe proprio la realizzazione migliore.

Questa configurazione ha già mostrato tante anomalie sull’opera precedente, dove le buche hanno riportato alla luce i sampietrini sottostanti.

Aspettiamo la fine di questa telenovela

 

ROMA, ANNUNCIO A SORPRESA: IL NUOVO ALLENATORE SARÀ JOSÉ MOURINHO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here