MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Fuga dalla quarantena per 23 dei 25 migranti arrivati a Gualdo Cattaneo da Agrigento giovedì scorso.

La prefettura aveva individuato per la loro sistemazione un ex agriturismo gestito da una cooperativa sociale che aveva partecipato ad un apposito bando negli anni scorsi. Nel tardo pomeriggio di ieri, 23 di loro – sembra tutti giovani uomini – si sono allontanati.

E’ subito stata organizzata una task forze per le ricerche, che sono andate avanti tutta la notte. E due tunisini sono stati rintracciati. La zona – ha sottolineato il sindaco – è caratterizzata da numerose strade comunali e vicinali.

Alza subito la polemica il deputato della Lega, Virginio Caparvi: “La gestione dei migranti da parte del governo è stata a dir poco superficiale”. Il sindaco di Gualdo di centrodestra, Enrico Valentini sottolinea che “il Comune è escluso completamente dalle scelte in tema di migranti. Io sono stato avvisato tramite mail lo stesso giorno, poco prima delle 10 di mattina, ho espresso poi telefonicamente il mio dissenso, per la mancanza di condivisione della scelta e per il preavviso troppo breve”. Poi ricorda: “Il giorno dopo poiché i miei concittadini volevano delle risposte che io non avevo, ho chiesto ufficialmente al ministero informazioni, di cui ancora non sono in possesso, sulle generalità dei migranti e su eventuali tamponi eseguiti (che sono risultati tutti negativi ndr)”.
“Abbiamo saputo – ha spiegato ancora – che arrivano dalla prefettura da Agrigento, ma non sappiamo altro di loro, come e quando sono arrivati nella città siciliana, per esempio”.

“L’ente locale deve fare parte del processo, questo è l’importante”, ha aggiunto il sindaco sottolineando che a Gualdo Cattaneo nel settembre scorso erano arrivati altri immigrati “che però facevano parte di un percorso culturale di inserimento, noi conoscevano il programma e la storia di ogni singola persona, non c’era stato alcun problema”.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here