Piano Kentler Pedofilia
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

A pochi giori dalla maxi inchiesta sula rete di 30.000 pedofili in Germania, spuntano dei dossier sull’ “Esperimento Kentler” che dal 1969 al 2003 prevedeva l’affido di bambini a pedofili per favorirne l’inserimento sociale.

«Crimini difficili da immaginare» li ha definiti la senatrice del consiglio di Berlino che si sta occupando del caso. E in effetti è inimmaginabile e incredibile come si possa essere arrivati a tanto, ancor meno che gli abusi siano andati avanti per decenni con il beneplacito delle istituzioni: dal 1969 al 2003 numerosi adolescenti senzatetto(quanti esattamente non è noto) sono stati affidati a pedofili già condannati, nella convinzione che fossero «perfetti genitori affidatari».

Era questa la teoria del sessuologo e professore universitario Helmut Kentler, convinto che «il contatto sessuale tra bambini e adulti non sia dannoso» e sostenitore di una «emancipazione dell’educazione sessuale» che si basava sulla premessa che i bambini sono esseri sessuali che hanno il diritto di esprimere la loro sessualità.

Come se dover sottostare agli abusi di un adulto da cui dipendevano potesse mai essere un’espressione dei loro liberi desideri.

Le perizie e l’inchiesta

L’amministrazione del Senato di Berlino per l’istruzione, la gioventù e la famiglia si è occupata della questione solo nel 2016: ha commissionato una perizia sul caso all’Istituto per la ricerca sulla democrazia di Gottinga, poi ha incaricato un gruppo di ricerca dell’Università di Hildesheim di ricostruire gli abusi.

I ricercatori, dopo aver analizzato i documenti e intervistato alcune delle vittime, questa settimana hanno pubblicato un rapporto che mette sotto accusa l’autorità pubblica per gli abusi subiti di bambini durante l’«esperimento Kentler». L’inchiesta dell’Università di Hildesheim ha fatto emergere l’esistenza di una «rete che attraversava le istituzioni educative scientifiche, soprattutto negli anni ‘60 e ‘70, e l’amministrazione del Senato (l’Ufficio statale per l’assistenza ai giovani) fino ai singoli uffici distrettuali per l’assistenza ai giovani di Berlino, in cui le posizioni pedofile erano accettate, sostenute e difese».

Pedofili Germania Kentler

La rete di pedofili in Germania con Kentler

“Kentler era rispettato ovunque, ma ha incoraggiato e anche sostenuto gli abusi sessuali e il maltrattamento dei bambini” ha detto la senatrice di Berlino responsabile per l’istruzione, Sandra Scheeres (della Spd), che si è scusata con le vittime a nome del Land. “In questo caso le  autorità hanno fallito”  ha affermato e ha promesso un adeguato risarcimento danni, anche se non sarà possibile perseguire i reati per legge perché sono prescritti, riferisce il quotidiano Berliner Zeitung.

LEGGI ANCHE: Conte: “La mancata alleanza tra Pd e M5S alle Regionali sarebbe una sconfitta per tutti”

“Ho salvato un bimbo sulla spiaggia di Ostia dopo 15 minuti di respirazione bocca a bocca”

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK INSTAGRAM TWITTER

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here