ragno violino
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

come scrive TGcom24:

Una ragazza di 28 anni a Collecchio, in provincia di Parma, è stata morsa da un ragno violino mentre prendeva il sole. Inizialmente la giovane non si è accorta della puntura del ragno, uno dei più velenosi in Italia ma il cui morso è indolore. Solo dopo poche ore ha notato un forte arrossamento nella parte del corpo interessata dalla puntura e ha cominciato ad avere febbre alta.

Dodici ore dopo, la corsa in pronto soccorso dove i medici hanno asportato la sacca di veleno praticando anche due punti. La ferita, però, è stata completamente ripulita solo due giorni dopo l’arrivo in ospedale della ragazza.

La giovane non è la prima vittima del morso del ragno violino. L’aracnide, infatti, è uno dei più pericolosi della penisola, presente in tutta Italia e di piccole dimensioni (circa 4-5 centimetri). Il suo morso indolore porta le vittime ad accorgersi della puntura solo in seguito a un arrossamento, ma le conseguenze per gli umani possono essere anche molto gravi.

Anche a Roma nel 2018 si è verificato un altro caso analogo:

la disavventura che le è capitata dopo una gita in un bosco di Bomarzo, in provincia di Viterbo. A morderla, infatti, sul piede e sotto il mento è stato il ragno violino, un aracnide di pochi millimetri ma dal potente veleno che sta invadendo le periferie della Capitale. “E’ stata una brutta esperienza; dopo un mese ne porto ancora le conseguenze“, racconta la donna, dopo essersi sottoposta a terapia antibiotica.

sempre da fonti TGCom24

a Cagliari nel 2017  era stato morso da un ragno violino , muore dopo mesi di agonia, i medici precisarono che soffriva di altre patologie:

Era stato morso da un ragno “violino”, una delle specie più pericolose in Italia, mentre lavorava in un terreno a Capoterra, nell’hinterland di Cagliari. Ma la puntura nel giro di tre mesi lo ha portato alla morte. Vittima un 45enne cagliaritano, Massimiliano Stara. Il veleno, infatti, gli avrebbe prima consumato i tessuti delle gambe e dei muscoli, poi avrebbe compromesso fegato, reni e polmoni.

Come riconoscere il ragno violino

Il ragno violino non è difficile da riconoscere. Si chiama così per la caratteristica macchia sul corpo, che ricorda la forma dello strumento musicale. La forma di violino, però, non è sempre ben delineata e quindi non si può usare solo questo parametro per identificare l’animale. La macchia è più scura del resto del corpo, che ha una colorazione tra il marrone e il giallo (come il terriccio o la sabbia). Se ci sono più di due tonalità di colore, non è un ragno violino. Le zampe sono lunghe e più chiare del corpo, di un colore uniforme e senza alcun segno particolare. Ha sei occhi (la maggior parte degli aracnidi ne ha otto), una peluria molto fine e corta, non ha spine. Il corpo del maschio può arrivare a 7 millimetri, quello della femmina a 9. La larghezza non va oltre 1,2 centimetri.

by Ex Mir

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here