5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Giovanni Tria, davanti alle commissioni di Bilancio della Camera e del Senato, annuncia le tappe che riguardano il Def. Con la conferma delle iniziative di crescita, Tria ha affermato anche l’aumento dell’Iva per gli anni 2020-2021.

Discorso alle commissioni

“La legge di bilancio per il prossimo anno continuerà, nel rispetto degli obiettivi di finanza pubblica definiti nel Def, il processo di riforma delle imposte sui redditi, la cosiddetta flat tax, e di generale semplificazione del sistema fiscale per alleviare in particolare il carico fiscale gravante sui ceti medi”. Con queste parole, il ministro dell’economia conferma la linea che il governo ha deciso di percorrere.

Al tempo stesso, Tria si apre alle eventuali alternative: “la legislazione vigente in materia fiscale è confermata in attesa di stabilire misure alternative“. Il ministro ribadisce, inoltre, che le proposte dovranno essere coerenti con la compatibilità degli obiettivi di bilancio.

Nel suo discorso, Tria nega la recessione europea, anche dopo l’ultimo trimestre di tendenza negativa per l’Europa intera. Con sicurezza parla degli ultimi mesi che: “mostrano dati incoraggianti, la produzione ha invertito il trend negativo e ha segnato due incrementi rilevanti a gennaio e febbraio con l’indice destagionalizzato superiore dell’1,3% al livello medio del periodo precedente, segnali positivi arrivano anche dall’indice del settore terziario. Tutti elementi che lasciano ritenere che la previsione di crescita per il 2019 sia equilibrata “.

Nel complesso, Tria sembra rassicurato dall’andamento pesante ma ottimistico del governo vigente. Anche se ritiene significativi i piani del governo e l’incisività delle riforme, per far scendere lo spread.

Conclusione

Anche se la visione del Governo e in particolare del Ministro dell’economia sembra positiva, l’Iva ed accise aumenteranno. Temi che da sempre creano preoccupazione in ogni legislazione. Nonostante le promesse, ogni governatore lascia queste al proprio destino. In fondo, se l’economia taglia da una parte, cuce i lembi da un’altra.

 

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here