Pope Francis wears a safety helmet as he arrives to visit the earthquake damaged Cathedral of Camerino, Italy, Sunday, June 16, 2019. The pontiff will be celebrating mass in front of the cathedral that was heavily damaged by the 2016 earthquake that hit the central Italian Marche region. (ANSA/AP Photo/Gregorio Borgia) [CopyrightNotice: Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.]
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Papa Francesco in visita alle famiglie che vivono nelle strutture abitative emergenziali di Camerino: “Abbiate speranza, andate avanti”.

“Sono vicino ad ognuno di voi, prego per voi, perché questa situazione si risolva il più presto possibile. Grazie della vostra pazienza e del vostro coraggio, pregate per me”, ha detto il Pontefice.

Poi Francesco è entrato nella cattedrale di Camerino, tuttora inagibile, con un casco di protezione accompagnato dai Vigili del Fuoco.

“Di fronte a quello che avete visto e sofferto, di fronte a case crollate e a edifici ridotti in macerie, viene questa domanda: che cosa è mai l’uomo? Che cos’è, se quello che innalza può crollare in un attimo? Che cos’è, se la sua speranza può finire in polvere? Che cosa è mai l’uomo?”, ha chiesto il Papa nell’omelia della messa a Camerino.

“La risposta – ha detto Papa Francesco – sembra arrivare dal prosieguo della frase: che cosa è mai l’uomo perché di lui ti ricordi? Di noi, così come siamo, con le nostre fragilità, Dio si ricorda. Nell’incertezza che avvertiamo fuori e dentro, il Signore ci dà una certezza: Egli si ricorda di noi”.

“E mentre quaggiù troppe cose si dimenticano in fretta, Dio non ci lascia nel dimenticatoio”, ha ribadito il Papa.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here