SetteRosa
Flyfarma

Europei di Budapest 2020 – Torneo femminile – Quarti di finale

Le Italiane della pallanuoto hanno subito lo stra potere delle Russe in vasca.

RUSSIA-ITALIA 13-7 (3-2, 3-3, 4-1, 3-1)   

Europeo tutt’altro che convincente sotto tutti i punti di vista per le ragazze guidate dal nuovo ct Paolo Zizza. Tre vittorie, con Germania, Francia ed Israele, ma soprattutto tre brutte sconfitte con Olanda, Spagna  e  Russia per Queirolo e compagne. Molti errori, in entrambe le zone della vasca, e soprattutto una condizione psico-fisica tutt’altro che al top.

Dopo l’argento alle Olimpiadi di Rio de Janeiro il SetteRosa non riesce più entrare tra le migliori 4 di una grande manifestazione internazionale.

Resta una sola occasione per qualificarsi alle Olimpiadi di Tokyo 2020, il Preolimpico di Trieste che si disputerà a marzo (15-22 marzo). Saranno in palio 2 posti (o 3 se il Sudafrica dovesse rinunciare).

Eliminate ancora una volta dalla Russia, squadra dalle potenzialità enormi contro cui oggi le ragazze italiane hanno giocato alla pari per metà partita, prima di crollare nel 3° e 4° quarto finale.

La differenza l’hanno fatta gli errori: Conclusioni sbagliate in vicinanza della rete, movimenti mancati a chiudere le avversarie, le scalate tardive in difesa su uomo in meno.

Dopo un inizio non facile e complicato, il SetteRosa era anche riuscito a disinnescare le temibili controfughe della Russia, poi il nervosismo e gli errori delle ragazze italiane hanno lasciato alle avversarie vasca libera che invece hanno sfruttato facilmente.

Finita a Budapest la corsa alle medaglie e alla qualificazione olimpica

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here