Coriandoli per terra
Cordiandoli per terra
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Quest’anno giovedì grasso capita il 28 febbraio e martedì grasso cade il 5 marzo.
Ve lo dico perché tanto non lo sa mai nessuno, del Carnevale se ne accorgemo solo dai coriandoli sui marciapiedi, fatece caso.

Non lo sapevamo nemmeno quando eravamo ragazzini, figuramose adesso.
Oggi se te vòi maschera’ (ma do’ cazzo vai che c’hai quarant’anni!) ce sta de tutto, pure dai cinesi: Ironman, Spiderman, Batman, Hulk, Thor, Wonder Woman, Elsa de Frozen, Pocahontas, Superman.

Quando eravamo ragazzini noi tutta ‘sta scelta mica ce l’avevamo, a noi non ce mascheravano mica, a noi ce arrangiavano.
Er più fortunato se vestiva da Zorro, che poi alle feste ce stavano sempre 3/4 zorri uno diverso dall’altro. L’altri erano tutti travestimenti posticci, la maggior parte erano cowboy, tanto ‘n par de jeans, ‘n cappello e la pistola e la maschera era fatta.
Er più ricco ma pure più jellato perché non poteva combatte co’ nessuno, lo vestivano da Arlecchino (quando je diceva bene) o da Balanzone (quando je diceva male) e ogni volta che lo incrociavi je chiedevi “scusa da che te sei vestito?”, “da Balanzone!” e te ne annavi cor solito dubbio: “ma chi cazzo è Banzalone?”.
Le bambine più, ‘na fantasia, erano vestite tutte da Fata Turchina.
Poi quando semo cresciuti, qualcuno pe’ fa’ er fico ha provato pure a mascherasse da donna e a qualcuno j’è piaciuto pure.

Oggi il Carnevale è più fico pe’ tutti, bambini e adulti, c’è più fantasia e più scelta, ai tempi nostri era un concorso de bruttezza.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here