MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

“E’ un enorme perdita per la lotta alla conservazione, negli ultimi 30 anni è scomparo il 40% della popolazione di giraffe  causa del bracconaggio”.

Queste le parole dei ranger Kenyoti, molto preoccupati per la sopravvivenza della giraffa, quelle bianche ad un passo dall’estinzione.

Non capiremmo mai cosa scatti nella mente di un bracconiere e quale gusto ci proverà nell’uccidere un animale sull’orlo dell’estinzione.

Fatto sta che la meschinità di questi individui ha permesso che due meravigliose e rare creature, due giraffe bianche del Kenya, venissero uccise e portate via al mondo.

Madre e figlio sono state ritrovate dalle squadre di Ranger a Garissa, una regione a nord del paese: i colpevoli come al solito i bracconieri.

Questi splendidi animali soffrono di una rara forma di leucismo che non gli permette la classica pigmentazione, rendendoli totalmente bianchi.

Sono una specie rarissima, oltre ai due esemplari uccisi si calcola ci fosse anche un altro maschio, probabilmente l’ultimo rimasto di questa particolare specie.

LEGGI ANCHE: Calcio: La AS ROMA non andrà a Siviglia

Ritirato lo studio Cinese che diceva che la distanza minima per evitare il contagio era 4,5 metri, era una Fake News

SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

 

 

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here