Sono stati definiti vaghi e indistinti, come la politica Leopardiana. Eppure i 5 punti elencati ieri dalla direzione e ribaditi oggi dopo le consultazioni hanno già diviso il Partito Democratico.

La Delegazione del PD è stata la più numerosa

Nella consultazione di oggi, il gruppo del PD era il più folto. “Segnale di unità” hanno detto i più. Stallo alla messicana secondo gli occhi più esperti. Nessuno si fida di nessuno. Marcucci, il capogruppo al Senato era per conto di Renzi, una vera e propria spina nel fianco per Nicola Zingaretti, Del Rio rappresentava la mozione Martina, Gentiloni presidente del partito era Garante per i Renziani più vicini a Zingaretti (e che vuole aiutarlo ad andare al voto). Infatti i Renziani di Gentiloni sono quelli che potrebbero essere riconfermati anche se le liste dovesse farle “Nicola”. Presente anche Paola De Micheli, ex area letta, per non mandare una delegazione di soli uomini. Quote Rosa le chiamano. Grande assente Franceschini. 

I Renziani sono contro 3 punti su 5

La notizia arriva però nel pomeriggio: nel PD stanno litigano sui 5 Punti.  Le tre condizioni ‘non negoziabili’ -e pesantissime nella trattativa con i 5 Stelle- che Nicola Zingaretti avrebbe posto durante il colloquio al Colle,  hanno provocato una certa tensione tra i renziani.

“Ci aspettiamo che vengano smentite” dice un big dell’area ricordando che è stata data “piena fiducia e pieno sostegno al segretario” e che “in Direzione non abbiamo nè discusso nè votato quei 3 punti”. A quanto viene riferito, durante il colloquio al Colle, il più stringente sulla ‘non negoziabilità’ dei 3 punti (ovvero, come riporta Repubblica, abolizione totale dei due decreti sicurezza; accordo di  massima, prima della formazione del governo, sulle misure della manovra economia; no alla legge della riforma sul taglio dei parlamentari come è stata scritta e votata fino ad oggi) sarebbe stato in particolare l’ex-premier, Paolo Gentiloni. L’unico Renziano certo della sua ricandidatura. 

 

 

Potrebbe interessarti anche https://nonelaradio.it/governo-pd-5stelle-iniziano-i-veri-congressi-del-movimento-e-del-partito-democratico/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here