Foto tratta dal Blog Delle Stelle. Link nell'articolo
Just fit
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

L’alleanza con il PD, “il partito delle Banche” secondo alcuni 5Stelle (almeno fino a ieri) ha iniziato a dare i suoi primi frutti.

Nei giorni scorsi, il M5S aveva presentato al Premier incaricato, Giuseppe Conte, 20 punti che considerava fondamentali per appoggiare la seconda esperienza del professore a Palazzo Chigi.

Tra questi, il punto numero 9 specificava la necessità di “una riforma del sistema bancario” che doveva passare attraverso la separazione tra “le banche di investimenti dalle banche commerciali”.

Si tratta di una proposta che rientra in un quadro di riforma sel settore finanziario in cui si mette in dubbio quella che viene definita “l’ideologia della banca universale”, con l’obiettivo di speculazione tipica delle banche e rappresenta un vecchio ‘cavallo di battaglia’ per il Movimento 5 Stelle.

Tale punto era presente anche nell’accordo di governo del maggio 2018 tra M5S e la Lega, nel quale era specificato che a tutela del risparmio e del credito, bisogna andare verso un sistema in cui la banca di credito al pubblico e la banca d’investimento siano separate sia per quanto riguarda la loro tipologia di attività sia per quanto riguarda i livelli di sorveglianza”.

Sul tema delle banche, è risaputo, tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico era in atto una forte polemica, con accuse reciproche durate fino a poco prima della crisi di governo estiva.

Con l’avvio delle trattative tra i due partiti, la ricerca del compromesso sembra aver attenuato gli obiettivi dei grillini e di Giuseppe Conte. Nella “bozza di programma” del possibile futuro governo presentato questa mattina, infatti, tale separazione tra tipologia di banche non era più indicata, restando un generico “porre in essere politiche per la tutela dei risparmiatori e del risparmio”, punto 18 del documento.

Prima della crisi di Governo, in commissione Finanza al Senato era in esame ed in dirittura di approvazione, una riforma sulsistema bancario che aveva fatto storcere il naso a più di un grande gruppo bancario italiano, mentre aveva accolto il favore delle piccole e medio Banche di Credito Coperativo.

Che il Partito delle Banche con questo governo abbia lanciato un OPA anche sui 5 Stelle?

I Nuovi Punti del Programma PD-5stelle:

Ecco il programma ufficiale del nuovo governo M5S-PD

I Precedenti 20 Punti di Di Maio:

Accordo PD – 5Stelle, tutto da rifare: 20 punti per convincere i 5 Stelle più scettici

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here