Secondo quanto si legge dal Televideo RAI, L’Ocse, in uno studio sul mercato del lavoro, ha prospettato che in Italia ci saranno più pensionati che lavoratori entro il 2050.
Infatti, sulla base degli attuali schemi pensionistici il numero di persone over50 inattive o pensionate potrebbe aumentare di circa il 40%, arrivando nell’aera Ocse a 58 su 100.

Queste persone dovrebberò essere sostenute dai lavoratori In Italia, ma entro il 2050 il rischio è di un rapporto uno a uno o addirittura di più over50 fuori dal mondo del lavoro che lavoratori.

Situazione analoga all’Italia si presenterebbe in Grecia e in Polonia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here