MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Un ladro solitario ha spaccato la vetrina esterna di un negozio del corso Garibaldi, nel centro di Napoli, rubando una cinquantina di scarpe. Ma sono impossibili da usare e da rivendere: sono tutte sinistre. Il furto nella notte, le indagini sono affidate ai carabinieri. L’attività aveva riaperto dopo una settimana, in seguito alla lunga chiusura per il lockdown Covid.

Il ladro è rimasto a guardarsi intorno per una decina di minuti, aspettando che non ci fosse nessuno nei paraggi, ha preso una sbarra di ferro che era nascosta sotto un’automobile e ha mandato in frantumi la vetrina esterna. Nel bottino, una cinquantina di scarpe. Tutti modelli nuovissimi ma impossibili da usare e nemmeno da rivendere: sono tutte scarpe sinistre. Il furto è avvenuto stanotte sul corso Garibaldi, nel centro di Napoli, proprio di fronte alla stazione della Circumvesuviana. Obiettivo, un negozio di scarpe riaperto la settimana scorsa. Le indagini sono affidate ai carabinieri.

Ad entrare in azione, stando a quanto ricostruito fino ad ora, un ladro solitario che probabilmente aveva già programmato il furto. Nelle immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza installata nei paraggi, a notte fonda del 10 dicembre, lo si vede infatti mentre attende davanti al negozio e, pochi minuti dopo, prendere una sbarra di ferro e un paio di guanti da sotto una vettura parcheggiata nelle vicinanze e spaccare il vetro. Subito dopo l’uomo si è allontanato a piedi, con la refurtiva in una scatola di cartone.

Il negozio aveva appena riaperto dopo la chiusura forzata per il lockdown da coronavirus. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione Borgoloreto, che hanno avviato le indagini e stanno acquisendo le registrazioni di alcune videocamere di sorveglianza, anche per capire da dove fosse arrivato il ladro e se ci fosse qualcuno ad aspettarlo nei paraggi. È probabile che il responsabile avesse intenzione di rivendere le scarpe sottobanco e che non si fosse accorto che i modelli messi in esposizione nella vetrina esterna erano tutti sinistri.

NON È LA RADIO SCENDE IN CAMPO CON LA CITTÀ DI FIUGGI PER SERENA E IL SUO URGENTE INTERVENTO. AIUTACI A DONARE!

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here