5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Monopattini, la nuova moda post covid!

Il servizio dei monopattini elettrici condiviso è sbarcato anche a Roma grazie ad alcuni operatori che hanno messo a disposizione della città le proprie flotte.

La modalità d’uso è chiamata free-floating, ossia viene consentito a chiunque abbia una carta di credito ed uno smartphone di prendere a noleggio un mezzo, utilizzarlo e lasciarlo ovunque voglia, purché all’interno di un’area territoriale predeterminata che si estende a partire dal centro storico.

Ogni società offre la propria flotta di veicoli che si distinguono visibilmente per peso, dimensioni e caratteristiche qualitative. Un’altra differenza, meno visibile ma forse più importante e sulla quale vogliamo porre la nostra attenzione, è data dalle diverse condizioni contrattuali che vengono imposte dalle società concedenti.

L’argomento assume rilievo specialmente se si considera che la cronaca locale narra di incidenti all’ordine del giorno che hanno per protagonisti i monopattini.

Abbiamo intervistato l’avvocato Marco Giudici, che ha messo sotto la lente di ingrandimento i diversi contratti di Helbiz, Birds, Lime e Dott per comprendere quali tutele vengono riconosciute a chi procura o subisce un danno in un incidente in cui è coinvolto un monopattino in sharing. Le risposte che abbiamo ottenuto sono molto interessanti.

Avvocato Giudici, quali cautele deve adottare chi guida un monopattino?

Prima di salire a bordo di un monopattino elettrico bisogna conoscere le regole del codice della strada ed usare la massima prudenza perché parliamo di mezzi pericolosi, specie se condotti a velocità sostenute. Bisogna essere consapevoli che, ad esempio, si può investire un pedone o entrare in collisione con un motociclo o un veicolo. In tutti questi casi si risponde secondo le regole generali della responsabilità civile e della circolazione stradale. In sintesi, chi rompe paga, tutto…

Quindi consiglia di assicurarsi prima di salire a bordo?

Non è sempre necessario, anche perché la legge impone ai soggetti che concedono mezzi in modalità free-floating di fornire una copertura assicurativa per i danni procurati nei confronti dei terzi, ma non anche per quelli subiti dal conducente. Dott, Birds e Helbiz riferiscono di fornire garanzia assicurativa per danni procurati a terzi, Lime dovrebbe essere assicurato ma, stranamente, non mi risulta dica alcunchè nelle condizioni contrattuali. Comunque vedo poca trasparenza contrattuale da parte di tutti sull’argomento.

Se il guidatore vuole tutelarsi mi risulta che solo Dott copra le lesioni gravi o il decesso. Attenzione, però, perchè i danni alla testa non sono assicurati qualora il conducente non abbia indossato il casco al momento del sinistro.

E i minori?

I nostri figli minorenni, ma mai sotto i 14 anni, potranno guidare solo Helbiz (sempre con il casco protettivo), purché i genitori seguano una procedura volta a rilasciare un’autorizzazione. Attenzione, quindi, perché se un minore si mette alla guida di un mezzo di Birds, Lime o Dott, oltre a violare una regola contrattuale, ben potrebbe, ad esempio, non essere coperto da assicurazione sulla responsabilità civile in caso di sinistro.

Dove si può circolare con un monopattino?

Si può guidare sulle strade urbane con limite di velocità di 50 km/h, ove è consentita la circolazione delle biciclette (con esclusione di strade urbane con limite di velocità superiore a 50 km/h e quelle ove vige il divieto di transito per le biciclette), nonché sulle strade extraurbane, ma in tal caso solo all’interno della pista ciclabile.

Non è consentita la circolazione sul marciapiede.

Quali altri consigli intende dare agli utenti?

Chi sale su un monopattino deve accettare e rispettare delle regole contrattuali imposte che è importante leggere bene dalle rispettive apps. In alcuni casi si rischia l’applicazione di penali direttamente addebitate in misura diversa a seconda dell’operatore. Ad esempio, i veicoli devono essere parcheggiati nelle aree indicate dagli operatori onde evitare che questi pongano a carico dell’utente i costi di recupero. Costi che variano da € 10,00 di Helbiz a € 100,00 di Lime, fino ad € 300,00 per Dott, mentre gli addebiti di Birds sono a loro esclusiva discrezione.

Per il resto raccomando di usare la massima prudenza essendo consapevoli che il monopattino è un mezzo innovativo, utile ed anche divertente, ma nessun veicolo può essere usato alla stregua di una giostra e la strada non è un parco divertimenti.

Valerio Scambelluri

Segui Valerio Scambelluri – Informazione ed intrattenimento a 360 gradi per le prossime interviste

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here