MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Si ferma contro la Spagna il sogno dell’Italia di passare il turno, il mondiale degli azzurri di Meo Sacchetti finisce con il doppio – e prevedibile – ko contro la Serbia e gli iberici. In partita fino all’ultima parte del quarto quarto – determinante il parziale di 10 a 0 iniziato con la tripla di Gallinari e lo scellerato fallo su Llull di Belinelli – che a fine partita ha voluto caricarsi sulle spalle gran parte della responsabilità della sconfitta.

Esperienza, atletismo e tecnica: tre caratteristiche che hanno fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte degli uomini di coach Scariolo, con Marc Gasol – campione dell’ultima Nba con la maglia dei Raptors – che ha firmato un fondamentale canestro in step back proprio nel momento determinante della partita.
I nostri Nba hanno stentato: male Belinelli, evidentemente provato dalla maratona contro la Serbia e presente nel match solo a sprazzi, meglio Gallinari che aveva acceso il sogno con la tripla del momentaneo più 4.
Basso il punteggio finale, 67 a 60, segno di una partita combattuta e giocata più col fisico che con la tecnica.

Dopo la vittoria iniziale contro le Filippine e il doppio ko contro Serbia e Spagna, domenica gli azzurri chiuderanno contro il Portorico, in una gara che serve veramente a poco.
Da anni ormai si parla del viale del tramonto imboccato dai campioni azzurri – Datome, Gallinari e Belinelli su tutti – ma la parola fine sul ciclo della Nazionale non sembra volerla scrivere nessuno.
Tornati a casa dalla Cina, da lunedì prossimo, arriverà il momento di iniziare a scrivere una nuova storia.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here