Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Fuga di massa da parte dei migranti ospiti all’interno della tensostruttura realizzata nell’area adiacente il porto di Porto Empedocle. Il fatto si è verificato in questo primo pomeriggio facendo scoppiare l’allarme nella Città marinara che rappresenta il primo punto di approdo dei migranti dopo i trasferimenti da Lampedusa.

Fino a questa mattina erano circa 500 gli stranieri ospiti dentro la struttura realizzata dalla Protezione Civile e questo aveva generato non poche preoccupazioni fra la popolazione. Anche Ida Carmina, sindaco pentastellato di Porto Empedocle, aveva manifestato preoccupazione per l’abbondante numero di migranti presenti dentro la struttura di accoglienza.

Questa mattina, intervenuta come ospite in una trasmissione si era manifestata preoccupata manifestando tutte le sue perplessità sulla sicurezza dei migranti chiusi in quel centro senza finestre. Le alte temperature di queste giornate e la mancanza di riciclo di aria avevano messo in allarme il primo cittadino circa possibili rivolte da parte degli stranieri. Da quelle che erano delle preoccupazioni si è passati alla realtà. Nel primo pomeriggio di oggi i migranti sono scappati in numerosi distribuendosi sulle strade e nelle zone di campagna nella speranza di non essere rintracciati. Scattato l’allarme, le Forze dell’ordine si sono messe subito al lavoro alla ricerca dei fuggitivi tra le strade principali e secondarie del territorio provinciale.

“Siamo stanchi di questa situazione”, ha affermato così alla nostra redazione il sindaco Ida Carmina proseguendo: “I migranti continuano ad arrivare e questo genera preoccupazioni per i possibili casi di positività al coronavirus. È una situazione che non può continuare in questo modo. È necessario- ha proseguito il primo cittadino di Porto Empedocle- che lo Stato intervenga e si attrezzi con misure e mezzi specifici. L’accoglienza va eseguita nel rispetto della salute dei cittadini. I migranti tra l’altro- conclude Ida Carmina- erano ospiti in una struttura non idonea all’accoglienza senza le giuste e adeguate condizioni sanitarie ”

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here