Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Il cantante Michele Bravi, accusato di omicidio stradale per l’incidente del 22 novembre 2018 nel quale morì una donna di 58 anni che era in sella ad una moto, ha patteggiato un anno e 6 mesi, con la sospensione e la non menzione della pena nel casellario giudiziale.
Il provvedimento è stato ratificato dal gup di Milano ai danni dell’artista vincitore di X Factor, che ha partecipato anche al Festival d Sanremo nel 2017.

“Il patteggiamento a un anno e sei mesi è vergognoso per chi ha ucciso una persona – ha detto Alberto Pallotti, presidente dell’associazione che era presente in aula – Non si tratta di una cosa che può capitare a tutti, capita a chi sbaglia”

“Michele è distrutto, è anche lui vittima di questo procedimento, ha scelto lui di andare al patteggiamento. Sono cose che possono succedere a tutti. Nella perizia risulta che la moto andasse a 79 km/h al momento della percezione del pericolo, inoltre Bravi non ha fatto inversione a U ma stava entrando in un passo carrabile. Si è sempre comportato in modo corretto anche con le persone offese che non si sono costituite parti civile e sono state risarcite dall’assicurazione” ha commentato l’avvocato del cantante.

LEGGI ANCHE: 47ENNE IN SALENTO AGGREDITA DA UN LUPO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here