Intervenuto ai microfoni della nostra radio Massimiliano Ortu, uno dei coordinatori Romani di Piazza Grande, il movimento civico che ha deciso di scendere in campo durante le primarie del PD a sostegno di Nicola Zingaretti.

E’ arrivato il momento per le forze civiche di questo Paese di cominciare a dialogare con la politica?

Ortu: Dobbiamo farlo, l’opposizione al governo di Lega e Cinque Stelle deve essere soprattutto civica. Di quei cittadini che come noi non fanno direttamente politica in un partito ma sono amministratori competenti in tante realtà, comuni e regioni. Non è più ora di indugiare. 

Avete scelto di partecipare alle primarie del PD quindi?

Ortu: Sì, l’apertura e l’appello fatto da Nicola Zingaretti non è caduto nel vuoto, io non sono del PD ma ho dato una mano durante le primarie nel mio seggio, abbiamo attivato un luogo di incontro e mobilitazione per parti importanti della comunità in tutto il Paese. Siamo 570 comitati che sono sorti in tutta Italia per chiamare a raccolta la parte migliore dell’Italia che vuole reagire, in questo processo deve esserci “anche” il PD. Basta esclusioni.

Siete stati tra i primi ad accorrere a Torre Maura per cercare di capire la protesta ed aiutare un quartiere in difficoltà.

Ortu: Sono romano, a me hanno insegnato che ilo pane non deve essere mai buttato e se proprio si “deve” bisogna baciarlo prima. Quando ho visto il pane in terra non ho più resistito, ho trasformato la mia rabbia in un gesto concreto e sono andato a portare il pane a chi aveva fame. Questa è la sinistra, ma anche la capacità di comprendere che l’emergenza alloggiativa deve essere gestita in un altro modo. Non si possono inserire delle persone in difficoltà in un quartiere che già soffre, vanno distribuite. Questo non giustifica comunque l’odio che ho visto alimentato soprattutto dagli sciacalli dell’estrema destra.

La sinistra fatica proprio a prendere voti in periferia che un tempo invece era compatta nel votare i partiti di sinistra?

Ortu: Non voglio ripercorrere la storia dei grandi sindaci di Sinistra, Petroselli… Argan… il PCI… Quello è un capitolo però dal quale possiamo apprendere molto. Abbiamo bisogno di ritrovare quello spirito, per questo servono i movimenti civici e non solo i partiti. Alle ultime lezioni la Sinistra nel suo complesso ha toccato il fondo. Il peggior risultato dal dopoguerra, per questo dobbiamo cambiare, per questo dobbiamo aprire e non chiudere. 

Il vostro coordinatore nazionale Massimiliano Smeriglio è candidato alle Europee nella Circoscrizione Centro, potrebbe arrivare primo?

Ortu: C’è anche Giuliano Pisapia nella circoscrizione Nord-Ovest ed altri meno noti. Piazza Grande ci ha messo la faccia. I conti li faremo alla fine. Smeriglio insieme a Marco Miccoli hanno fatto un lavoro, stanno facendo un lavoro importante per costruire un fronte anti-sovranista ed Europeo.

 

-Ascolta il PODCAST-

 

 

Potrebbe interessarti: https://nonelaradio.it/manifestazione-a-torremaura-noi-militanti-del-pd-siamo-ostaggio-dei-nostri-parlamentari/

Potrebbe interessarti: https://nonelaradio.it/morassut-pd-torre-maura-mon-e-razzista-casapound-si-finanziamo-in-modo-opaco/

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here