Mario Cipollini vittorioso in gara
Mario Cipollini vittorioso in gara
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Mario Cipollini è nei guai. La Procura di Lucca ha chiesto infatti per lui il rinvio a giudizio per maltrattamenti e stalking nei confronti dell’ex moglie Sabrina Landucci, da cui è separato da tempo.

LE ACCUSE – Il divorzio giunse solo nel 2016. Ma è poco più tardi che sono cominciati i guai. Il pm di Lucca gli contesta infatti maltrattamenti in famiglia e atti persecutori nei confronti dell’ex, con una “una serie di atti lesivi dell’integrità fisica e psichica” e verso cui avrebbe usato “pugni, schiaffi, calci, con lesioni” e, addirittura “minacce di morte”. Alla donna infatti si sarebbe rivolto così: “Ti spacco tutto, ti ammazzo, sentirai il rumore delle ossa quando si spezzano”.

UDIENZA PRELIMINARE – La richiesta di rinvio a giudizio sarà discussa davanti al gip il 20 marzo. Il campione sarà chiamato a rispondere anche di minacce nei confronti del compagno della donna, Silvio Giusti, già calciatore di Chievo, Siena e Lucchese. I fatti risalgono al dicembre 2016 e al 6 gennaio 2017.

LA PALESTRA – In quell’ultimo frangente, riporta Sabrina nella denuncia, Cipollini l’aggredì in palestra: “Stavo lavorando come ogni giorno nel centro sportivo quando Mario mi ha aggredito davanti a colleghi e clienti. Mi ha afferrato il collo e poi mi ha sbattuto la testa contro il muro. Avevo lesioni, per il dolore sono dovuta andare al pronto soccorso. Ma più che le ferite a farmi male è stato quel gesto così violento. Ancora oggi sono sconvolta”. A Sabrina i medici diedero 7 giorni di prognosi.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here