Marinika Debic ha scritto una lettera aperta al portavoce della Commissione elettorale Peter Stan – Politica

La vicepresidente del Partito Libertà e Giustizia Marinica Debic ha inviato una lettera aperta al portavoce della Commissione europea Peter Stahn.

Lui dice che l'Occidente sta interferendo nel processo elettorale in Serbia e non è stato spinto dalla Russia, come lei dice, che è dietro le proteste dell'opposizione a Belgrado. Ieri hai detto Ma Aleksandar Vučić e il Partito progressista serbo, attraverso le dichiarazioni dei loro funzionari e dei media, controllano e modificano completamente.

“È innegabile che la parte russa sia contenta di tali affermazioni, ma è innegabile che l'ambasciatore russo in Serbia, Bokan Herzenko, ha affermato che il presidente Vučić gli ha detto che dietro le proteste c'era l'Occidente. È anche innegabile che Aleksandar Vučić non ha mai ha smentito le affermazioni dell'ambasciatore Bokan Herzenko”, dice Debic.

Secondo lui è anche indiscutibile che il primo ministro Brnabyk abbia pubblicamente ringraziato i servizi russi per l'”aiuto”, generosamente pubblicato su tutti i giornali e le televisioni nazionali sotto il controllo diretto di Aleksandar Vucic.

“E l'elenco è lungo: RTS Servizio Pubblico, Pink, Prva, B92, Happy TVs… giornali e siti web Informer, Srpski telegraf, Alo, Blic, Novosti, Politika… tenendo presente queste e molte altre della sentenza Testimonianze, cominciate ad usare le parole giuste per descrivere ciò che viviamo qui e ciò che facciamo nella lotta per la democrazia, la libertà e la giustizia”, ​​conclude Debic.

Seguici sul nostro Facebook Instagram Pagina, ma altro ancora Twitter ordine sottoscrivi Versione PDF del quotidiano Thanas.

READ  7 sane abitudini mattutine che ti renderanno più produttivo e più felice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *