Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Questa ragazza di 25 anni si ricorderà per tutta la vita di quel piatto di sashimi, piatto di origine giapponese che prevede l’ingerimento di pesce e molluschi crudi.
I medici del St. Luke’s International Hospital di Tokyo le hanno estratto dalla gola un verme lungo 3,8 centimentri.
La notizia è stata pubblicata sulla rivista scientifica American Journal of Tropical Medicine and Hygiene.
La donna ha iniziato a sentire dolore dopo aver consumato un piatto di pesce crudo. Aveva sintomi riconducibili a un raffreddore: mal di gola e irritazione.
Dopo aver fatto varie tipologie di analisi, i medici si sono accorti che qualcosa di nero e di contorto appariva sulla tonsilla sinistra. Con una pinzetta hanno rimosso il lungo verme nero dalla gola della paziente venticinquenne.
Dopo che il verme è stato rimosso dalla sua tonsilla, i suoi sintomi sono diminuiti rapidamente ed è stata rimandata a casa.

Il verme era ancora vivo al momento della rimozione e i medici hanno usato semplicemente un paio di pinzette per tirarlo fuori. Quando è stato ingerito era una larva al 4° stadio ed è per questo motivo che ha continuato a crescere.

“Probabilmente ci ripenserà due volte prima di mangiare del pesce crudo” precisano gli esperti sulle pagine della rivista specializzata.

LEGGI ANCHE: ARISA: “RUTTO, SCORREGGIO E AMO IL SOLE”

LEGGI ANCHE: GLI OCCHI DELLA NDRANGHETA SUI FONDI COVID

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE
krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here