Distribuire sostanze stupefacenti e come previsto dalla legge per ogni attività commerciale, rilasciare regolare fattura.

Protagonista un ragazzo di 21 anni, arrestato  dagli uomini della Polizia di Stato di Sansepolcro, in provincia di Arezzo.

Lo spacciatore “commercialista” aveva messo su un vero e proprio “negozio” di stupefacenti in un bosco della cittadina toscana e da qui si muoveva per andare dai suoi fedeli  clienti ai quali rilasciava “regolare” ricevuta  specificando con precisione la merce venduta (marijuana e hashish)

Evidente come lo spacciatore ci tenesse a fare le cose in regola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here