5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

In tempo di Coronavirus, si sa, sono tante le bufale, chiamate in tempo di inglesismi fake news. La bufala del momento è l’assegnazione dello scudetto alla Juventus.

GUARDA IL PODCAST

Fatece caso LIVE!

Posted by Non è la Radio on Wednesday, March 4, 2020

 

Cosa succederà se dovesse essere fermato il campionato?

Non ci sono regole scritte perchè non ci sono precedenti, sarebbe la prima volta nella storia del campionato unico l’interruzione della stagione calcistica.

Detto questo ci sono diverse teorie, quella più in voga sarebbe l’assegnazione del titolo alla Juventus perchè, a detta di molti, l’ultima giornata disputata per intero è la 24sima, giornata nella quale i bianconeri erano in testa alla classifica. Ma è una bufala.

In realtà, come detto, non esiste un regolamento in merito, quindi, allo stato attuale, questa fantomatica regola è una bufala, come confermato dall’ex arbitro Luca Marelli che dice: “in caso di fermo del campionato non esiste alcuna regola, sono tutte bufale”, a oggi non esiste una regola.

LEGGI ANCHE: IL DECRETO CORONAVIRUS

Per fugare ogni dubbio abbiamo contattato l’avvocato Gianluca Mignogna (VEDI IL VIDEO) durante la puntata di Fatece caso.

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA

Avvocato buonasera, qui bisogna iniziare a raccogliere carte anche per il campionato 2020…

Oggi pare si vada verso il proseguimento del campionato a porte chiuse

Questo però è in base al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ma poi la decisione spetta alla FIGC se andare avanti a porte chiuse o sospendere il campionato

In realtà la decisione spetterebbe alla Lega piuttosto che la Figc ma penso che un accordo alla fine lo troveranno, questa soluzione è quella che andava attuata fin dall’inizio evitando il rinvio di molte partite.

Il problema vero è che nessuno di noi conosce le tempistiche effettive del Coronavirus e della diffusione dell’epidemia, quindi tutto ha un valore provvisorio. Quindi ben venga questa decisione ma si sappia che è una decisione momentanea.

Negli ultimi giorni abbiamo letto l’ipotesi di assegnazione dello scudetto alla Juventus, in realtà in che modo si assegnano le posizioni?

Iniziamo a mettere tre paletti inequivocabili:

Il primo è il paragone con il campionato del 1915 ma i due campionati non sono paragonabili, allora il campionato era diviso in aree territoriali, ora c’è un campionato a girone unico

Il secondo paletto è che oggi non esiste nessuna norma codificata che stabilisce con certezza come andrebbe assegnato il titolo

Il terzo paletto è che quelle che abbiamo letto sono ipotesi ma di ipotesi ce ne sono due, una è quella dell’assegnazione alla Juve per via dell’ultima giornata completamente disputata, l’altra è che vada completata la 26sima giornata perchè l’unica regola che esiste è secondo i principi adottati in sede olimpica e in altri sport come ciclismo, sci, automobilismo, ovvero che a completamento dei 2/3 della manifestazione, ovvero la 26 giornata, si può assegnare il titolo con l’interruzione del torneo. 

Però c’è un altro problema, c’è anche il discorso Champions League, retrocessioni, Europa League.

Però il criterio resterebbe lo stesso, anche se si accapiglierebbero tantissime società, non solo Lazio, Juve e Inter. Auguriamoci che si completino questi recuperi e che il campionato possa proseguire regolarmente

C’è un altro discorso, i contratti dei calciatori scadono a giugno, quindi non si può proseguire oltre giugno

In quel caso mi auguro che la FIGC dia una proroga d’ufficio a completare il campionato e oltretutto c’è anche il problema dell’Europeo a luglio.

Grazie mille avvocato

Grazie a voi e auguri anche alla Radio!

LEGGI ANCHE: LA COMUNICAZIONE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

 

 

 

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here