MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

L’inquinamento non scende.

L’Arpa, l’agenzia per l’ambiente, monitorizza la qualità dell’atmosfera di tutti i comuni della Penisola in tempo reale.
Regione per regione mette i dati online sul suo sito. L’ultimo rivelamento è di ieri e mostra dei dati davvero preoccupanti: Questi i dati nel Lazio

Non è diverso nelle altre regioni, compresa la pianura padana, la Lombardia e nell’ Emilia Romagna dove il livello del Pm10 ha superato dal 01/01 ad oggi già per 32 giorni il limite di legge; dati di Reggio Emilia

Vediamo Roma che, oltre ad essere la nostra città, è anche la Capitale e di gran lunga la più grande. Sia il particolato (PM10 e PM2,5), sia il biossido di azoto che l’ozono negli ultimi giorni hanno valori decisamente superiori a quelli della settimana precedente.

Il PM10, il più noto, era a 31 il giorno 12 è a 41 il giorno 20, con un picco di ben 49 il 18. Stessa sorte per il PM2,5: 24 il 12, 35 il 20. L’NO2 89 il 12, 106 il 20; l’O3 106 il 12, 118 il 20. Tutti valori fuori scala e oltre i limiti consentiti.

Ma le Auto non stanno più circolando!

Le nostre città sono praticamente deserte, allora perchè questi valori sono così alti?

inquinamento

L’inquinamento dalle immagini satellitari

 

Sono giorni però che sui social circolano le immagini satellitari che testimonierebbero la riduzione dell’inquinamento nella nostra penisola e nelle zone più colpite dal coronavirus.

Queste però individuano delle macrozone, come la pianura padana e non dimostrano la riduzione nelle città. Le colonne dell’Arpa invece sono in città, dove ci siamo noi a respirare, e quindi ci danno un responso più puntuale.

C’è anche da dire che in queste macro zone ci sono le grandi industrie, che hanno ovviamente rallentato la produzione (e quindi le emissioni) ma torneranno (speriamo presto) a pieno regime indipendentemente dal traffico veicolare.

Inoltre, la fonte delle foto che circola su internet non è sempre certificata, mentre i dati dell’Arpa si.

 

L’incidenza delle auto nello smog urbano

Quando il livello di smog aumenta oltre il limite consentito dalla legge, gli amministratori locali bloccano immediatamente le auto private. Ma siamo davvero sicuri che siano le responsabili di tale effetto?

Non abbiamo mai avuto nella storia una occasione così per verificarlo. Le auto non circolano da un mese  ma lo smog aumenta. Non bisognerà rivedere le teorie sui blocchi del traffico?

Leggi anche: L’auto Elettrica oggi non è sostenibile

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM
ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here