MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

La foto del bimbo inglese di 4 anni sdraiato sul pavimento del Leeds General Infirmary su un capotto sta facendo il giro del mondo.

Il piccolo, che era stato portato all’ospedale per una sospetta polmonite, era stato fatto entrare nell’ospedale ma non era stato possibile trovargli un posto dove farlo ricoverare, in quanto nel nosocomio non c’erano letti liberi.

Jack, a cui nel frattempo era stata fatta indossare una maschera per l’ossigeno, si è dovuto accomodare sul pavimento, su un apila di cappotti e di piumini per tenerlo al caldo.

Dall’ospedale fanno sapere che quella appena finita è stata la settimana più affollata dal 2016, alla fine Jack, dopo più di 13  ore di attesa, è stato trasferito su una lettiga più comoda.

“Sono frustrata-ha spiegato la madre del bambino-per questo sistema e la mancanza di letti, che presumo sia dovuta alla mancanza di finanziamenti per il servizio sanitario nazionale per fornire i servizi richiesti”.

Alla fine al piccolo Jack è stata diagnosticata un’influenza ed una tonsillite, potendo cosi tornare a casa per il pranzo del giorno seguente.

Con le elezioni in vista la vicenda non ha fatto fatica a diventare ben presto argomento di scontro e polemica.

Jonathan Ashworth, il segretario alla salute dei laburisti, ha criticato il Primo Ministro Boris Johnson invitandolo a scusarsi:

“Quella foto è vergognosa. Un decennio di tagli dei conservatori ci ha portato a questa crisi nel nostro SSN. Se i Tories vincono giovedì, i pazienti, compresi i bambini, ne soffriranno per altri cinque anni. Abbiamo bisogno di un governo laburista per salvare il nostro sistema sanitario nazionale”

LEGGI ANCHE: Brexit: Ue e Regno Unito raggiungono l’accordo

Calcio: Premier League, continuano la propria corsa Liverpool e Leicester in testa alla classifica

 

SEGUICI SU

FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

 

 

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here