5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Le due italiane impegnate in Europa League, Roma e Lazio, non sono riuscite a conquistare i tre punti.
La Roma contro il Borussia Mönchengladbach ha pareggiato 1 a 1, mentre la Lazio, fuori casa, contro il Celtic ha perso per 2 a 1.

La Roma dopo il vantaggio conquistato con il gol di Zaniolo, da calcio d’angolo al trentaduesimo, si è fatta rimontare durante il recupero del secondo tempo. Il gol del pareggio del Borussia è arrivato su calcio di rigore, segnalato dall’arbitro Collum a causa di una svista clamorosa: sul finire del secondo tempo Smalling colpisce di testa un rimpallo in area. L’arbitro sicuro che il difensore giallorosso avesse colpito la palla con il braccio assegna il rigore. Nessun assistente segnala all’arbitro l’errore. Errore nel quale l’arbitro non sarebbe incappato se ci fosse stato il Var anche in Europa League.

Mentre la Roma è stata defraudata dei tre punti da una svista arbitrale, la Lazio dopo aver dominato la partita per oltre un’ora si è vista prima recuperare il gol di vantaggio poi, nel finale, superare con il gol di Jullien da calcio d’angolo.

La Lazio ha tentato più volte, sia nel momento del vantaggio che in quello di svantaggio, di raddoppiare il proprio bottino, ma ad impedirlo ci sono stati prima il palo sulla conclusione di correa poi due strepitose parate del portiere del Celtic Forster.

Forster salva la porta del Celtic prima su una conclusione ravvicinata di Parolo poi, sul finire della partita, evita il gol del pareggio volando alla sua destra e deviando in corner la grande conclusione al volo dal limite dell’area di Cataldi.

Entrambe le italiane concludono la terza giornata di Europa League amareggiate, vedondo sul tabellino risultati immeritati per il gioco espresso.

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here