L’aveva fatta franca una prima volta, quando alle 14 gli agenti della Polizia Stradale lo avevano fermato per un normale controllo all’altezza del km 8 dell’autostrada A24 in direzione L’Aquila. Rimasto con la sua Volkswagen Lupo in panne due ore più tardi, in direzione opposta, è stato sorpreso con 42 chili di droga in auto.

E’ successo lo scorso venerdì, quando un 31enne già noto per reati contro il patrimonio, evidentemente di ritorno a Roma con il carico da rivendere, ha pagato caro il soccorso stradale degli agenti fermatisi con la pattuglia dopo averlo notato sulla corsia d’emergenza. Notati i numerosi scatoloni in macchina, gli agenti della Polizia Stradale Roma Est hanno chiesto al ragazzo spiegazioni.

Aperto il primo, contenente marijuana, i poliziotti lo hanno quindi portato negli uffici della Sottosezione per controllare tutte le scatole: all’interno 40 chili di marijuana e 2 di hashish. Per lo “sfortunato” automobilista sono così scattate le manette.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here