MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Il campionato di Seria A Tim sta giungendo al termine, tra tutte le squadre, una vera sorpresa è rappresentata dall’Atalanta che già negli anni precedenti ha mostrato di avere buone trame di gioco, ma quest’anno sta lottando per raggiungere il terzo posto, ovvero la qualificazione diretta alla Champions League. L’Atalanta è la squadra, ad oggi, ad aver segnato il maggior numero di gol 74 distanziando la Juventus, prima in classifica e vincitrice del campionato, di 4 reti. Un contributo fondamentale per il raggiungimento di tale obiettivo è stato dato dalle reti dei difensori tra i quali Gianluca Mancini (classe 1996). Difensore capace di inserirsi, con facilità, in area avversaria e con l’istinto del gol tanto che in questo campionato di serie A è apparso per 5 volte sul tabellino dei risultati.

Il difensore nato a Pontedera, dopo essere cresciuto nel settore giovanile della Fiorentina, viene, prima preso in prestito poi, acquistato a titolo definitivo dal Perugia, debuttando nel campionato cadetto nel 2015, ma è nel 2017 che esordisce con la maglia della Dea nella massima serie. Quest’anno proprio per i suoi molteplici gol ha attirato su di sé gli sguardi delle big italiane ed europee.

Tra le italiane le principali squadre che sembrano volersi aggiudicare il giovane talento toscano sono la Juventus e l’Inter. La Juventus avrebbe voluto trovare un accordo per l’acquisto di Mancini già nella sessione invernale poiché ha, ancora, nella mente i fantasmi della vicenda Gagliardini, che l’anno scorso lo ha visto sfumare e approdare all’Inter.

Non solo le italiane vogliono Mancini, sembra che anche le squadre europee comincino a muoversi. Tra le big europee le principali indiziate a volersi accaparrare le prestazioni del giovane difensore sembrerebbero essere l’Arsenal e il Borussia Dortmund, i cui emissari sono stati visti, in alcune occasioni, allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, presumibilmente, per monitorare il giocatore.

Nonostante i vari interessamenti un ruolo decisivo, in sede di mercato, potrebbe assumerlo il cuore del giovane difensore. Mancini, come lui stesso ha specificato in un’intervista alla Gazzetta dello sport, ha sempre tifato per l’Inter e a testimoniarlo è anche il tatuaggio con il numero 23 (oltre ad averlo scelto come numero di maglia all’Atalanta) in onore del suo idolo Marco Materazzi che la maglia nerazzurra dell’Inter, con il 23 sulle spalle, l’ha indossata per dieci anni.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here