MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

L’amore al tempo del coronavirus; Ilaria e Nicolas si sono rivisti dopo 60 giorni sul confine tra Marche ed Umbria.

I due ragazzi, già alle prese con il terremoto del 2016, non si aspettavano di dover combattere anche contro il coronavirus, come hanno avuto modo di dire all’Ansa, che li ha intervistati:

“Dopo il sisma ci mancava soltanto l’emergenza sanitaria, la nostra relazione in questi anni è stata davvero messa a dura prova”

Continua Ilaria:

“Vivevo nella piccola frazione di Capodacqua prima del sisma, poi da sfollati ci trasferimmo in un albergo di San Benedetto del Tronto. Le strade erano tutte interrotte e Nicolas era costretto a fare un giro immenso per raggiungermi al mare, impiegava più di due ore. Poi arrivò il momento della riapertura a fasce orarie della Tre Valli umbre e della galleria San Benedetto e così i nostri incontri erano scanditi da una sorta di coprifuoco, pena non poter ritornare nelle proprie abitazioni”.

Poi è arrivata la pandemia: “…Dal giorno in cui il governo ha vietato gli spostamenti, non ci siamo più visti. Abbiamo voluto rispettare le regole dall′8 marzo è stato possibile ri-congiungersi, come ho scritto su Instagram, soltanto qualche giorno fa, dato che adesso gli spostamenti dentro la propria regione non sono vietati. Per fortuna che le videochiamate hanno aiutato a superare questi mesi, ma adesso speriamo che si possa tornare presto alla normalità”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Lecce: vigilessa interrompe funerale e chiede i nomi ai presenti

Gianmarco Tognazzi: “Il cinema oggi è artigianato, fare il vino è diventato un mestiere. Totti, Baggio, Rivera il mio podio dei 10 italiani”

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

 

 

 

 

 

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here