sub ricercatori

Era uscito a fare una nuotata al lago di Garda il turista tedesco Maik Diederich; ma poi non è più rientrato. Dopo giorni di ricerche, quando le speranze erano ormai perse, il 42enne si è ripresentato al residence nel cuore della notte. Ha bussato alla porta in costume. Era spaventato e infreddolito. L’uomo è stato accolto dalla moglie e i due figli con cui avrebbe dovuto trascorrere delle vacanze serene nella località di Manerba

L’allarme – Quando la moglie ha visto l’uomo non rientrare dal lago, ha deciso di chiamare il bagnino che ha subito lanciato l’allarme al 112. Da quel momento sono partite le ricerche da parte di tutte le unità di soccorso possibili: sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Milano, Guardia Costiera, Volontari del Garda, e sulla terraferma, i Carabinieri della stazione di Manerba.

La strana ricomparsa – Impedite anche dal maltempo, le ricerche erano ormai giunte al termine.  Poi, la strana riapparizione. Si è ripresentato all’uscio di casa scioccato e ancora con il costume indosso . Aveva vagato per più di due giorni nei boschi di Manerba ma alla fine è riuscito a ritrovare la strada per l’albergo. Ai carabinieri ha raccontato di aver perso la memoria per aver battuto la testa durante la nuotata. Una volta ripreso si è addentrato nei sentieri del paese e ha raggiunto il residence dove stava passando la vacanza con la moglie e i figli di 7 e 16 anni. Il 42enne è stato ricoverato all’ospedale di Gavardo e le dinamiche del suo incidente saranno presto verificate dai Carabinieri.

Questo è quanto leggiamo su TgCom24

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here