topolino
Topolino
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Dove l’hai letto su Topolino? Sempre più spesso il fumetto più amato dagli italiani, viene utilizzato come sinonimo di ignoranza e scarsa attendibilità delle fonti. Negli ultimi tre giorni infatti Calenda prima, Cacciari e Zingaretti poi, hanno azzardato un paragone tra le manovre in votazione questi giorni in parlamento e il libretto a fumetti della Disney.

Segno di una sinistra sempre più elitaria, che demonizza un lavoro serio, come sottolineato da Francesco Artibani, autore Disney dal 1992 ul suo profilo Facebook.:

“Un settimanale che ha avviato alla lettura almeno tre generazioni di italiani diventa oggi un esempio negativo da citare con disprezzo. Se affermassi che i politici sono tutti ladri, i giornalisti dei pennivendoli e i filosofi dei gran chiacchieroni pieni di idee fumose e incomprensibili direi delle banalità offensive. È per questo che è ora di pretendere rispetto per questo lavoro”

Ma è davvero così? L’albo a fumetti è “spazzatura” oppure possiamo avere ancora molto da imparare dal topo protagonista della nostra infanzia?  Oggi più che mai la nostra società ha bisogno di un inguaribile ottimista come lui, che non abbandona mai gli amici in difficoltà e che creda che il mondo si può cambiare in meglio. Strampalati come Pippo o in galassie lontane come Eta Beta;tutti abbiamo bisogno di un amico come lui,  che ha dei valori, conosce i suoi limiti ma cerca di superarli e spesso ci riesce.

E infine,Topolino è uno che non si volta mai dall’altra parte quando vede un’ingiustizia. La sinistra avrebbe ancora molto da imparare da lui.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here