Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Ieri si è chiusa senza gloria l’era Pallotta. La netta sconfitta romanista contro il Siviglia sancisce la fine dei 9 anni di gestione dell’americano di Boston, che ha ceduto la Roma a Dan Friedkin. Con la nuova società entrante, risulta chiaro immaginare come si cercherà di non ripercorrere gli errori passati e di gettare le fondamenta per un progetto coerente e a lungo termine.

In tal senso diventa fondamentale la figura del direttore sportivo, al momento scoperta. I nomi che circolano sono tanti, e in molti casi si tratterebbe di cavalli di ritorno. Il primo è Petrachi, licenziato recentemente dalla vecchia società, che potrebbe tornare al suo posto con questo avvicendamento. Ma anche i nomi degli ex Daniele Pradè e Walter Sabatini sono in orbita Roma.

È un ex della Roma anche Nicolas Burdisso, solo che non come dirigente, bensì come giocatore. Si parla anche di lui per ricoprire queste funzioni.
Ma il vero sogno di Friedkin, come scritto questa mattina da La Gazzetta dello Sport, porta il nome di Fabio Paratici, anche se la strada è tortuosa dato il suo impegno con la Juventus.

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here