Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

Cesare Negrini è il presidente di V zona, associazione benefica operante in tutto il IV municipio, nei giorni del Coronavirus, il numero della sua associazione è stato inserito nel sito istituzionale del Comune di Roma, senza essere interpellato, come se la sua attività benefica fosse svolta dal Comune. Tra le varie richieste ricevute anche i 600 euro dell’INPS.

GUARDA IL PODCAST

LEGGI L’INTERVISTA

Cesare benvenuto a Fatece caso, di che zona di Roma sei?

Indubbiamente di Roma, abito a Casalbruciato ma come associazione operiamo su tutto il municipio

Di cosa si occupa la tua associazione?

Si chiama 5^ Zona, associazione nata un anno prima del Covid ma già avevamo messo in campo attività di assistenza, quale raccolta e distribuzione di beni di prima necessità, durante l’emergenza coronavirus siamo stati tra i primissimi a intervenire, prima nella spesa a casa riguardante farmaci e alimenti, in un periodo in cui non si poteva proprio uscire di casa, abbiamo aiutato tantissimi anziani, noi seguivamo già alcune famiglie ma durante la quarantena le famiglie si sono quadruplicate

Come è cambiata la situazione?

La situazione è peggiorata in maniera drastica e continuerà a essere un grande problema, si è tornati al lavoro ma la riapertura non ha riassorbito tutte le persone, se un bar aveva la capacità di 10 dipendenti ora ha riaperto con 3 o 4, gli altri 6 sono a casa.

Mi spiace fare una critica alle istituzioni ma non si fanno sconti a nessuno, la cosa bella ma straziante è stato mettere mano nella crisi, parlare con le persone e a volte è stato difficile trattenere le lacrime.

Abbiamo ascoltato la Raggi dire che i buoni spesa sono stati distribuiti, poi vai a parlare con le persone del quartiere e scopri che non è arrivato nulla.

Tra i vari mezzi che abbiamo messo a disposizione c’è stato anche quello di aiutare gli anziani a compilare le richieste per i buoni spesa. Non entriamo nel merito dei meccanismi farraginosi, danno per scontato il saper usare un computer, una connessione internet o la mail, dei passaggi scabrosi ovviati con delle edicole convenzionate che spesso nemmeno avevano i moduli.

Chissà se per i soldi a FCA o Autostrade ci sarà stata la stessa burocrazia.

Sarebbe stato interessante anche coinvolgere tramite un finanziamento ai tassisti, altra categoria colpita dal coronavirus, per portare i buoni spesa alle famiglie

Hai sentito il mercato sociale che hanno fatto a Ostia?

La schiavitù nel 21simo secolo, questo del Mercato Sociale è un punto di non ritorno, un orecchio ingenuo e in buona fede potrebbe anche essere d’accordo, Gramsci diceva che con la legge del meno peggio, si arriva sempre al peggio. Ovvio che è meglio un pacco di pasta che morire di fame ma ci sono dei compromessi ai quali non bisogna scendere, bisogna stare molto attenti a non far passare questo messaggio

Tra l’altro mi sembra un po’ la deriva che sta prendendo il Governo, a una persona non devi dare un assegno, gli dovresti trovare un lavoro

Non solo, anche nell’assistenzialismo sono stati totalmente assenti perchè senza gli enti del terzo settore la Protezione Civile non sarebbe arrivata dove è riuscito ad arrivare tutto il resto dell’associazionismo, le persone che ho aiutato io le ho dovute aiutare per la loro carenza. L’assistenzialismo non può che essere un paliativo, io non posso andare tutta la vita a consegnare pacchi e una persona non può andare avanti tutta la vita ad aspettare che io gli porti i pacchi. Questo non deve essere il futuro delle persone che aiutiamo

Come vi finanziate?

Questo è un tasto dolente, siamo riusciti ad andare avanti con un fondo cassa con qualche cena che abbiamo organizzato ma oggi i finanziamenti sono nulli.

Anche qui, tanti oneri e zero onore. A noi, senza dirci nulla, ci hanno inserito in una lista di numeri istituzionali del Comune per l’emergenza del Coronavirus.

A un certo punto ho iniziato a ricevere chiamate a manetta e non capivo il perchè, così indagando ho scoperto che il numero a molti era stato dato dallo 060606, addirittura ho ricevuto anche chiamate per i 600 euro dell’INPS.

Ma questa è una follia, è vero che tu aiuti le persone, ma sul sito del Comune di Roma potrebbe esserci finito qualunque numero, senza verificare

Io potevo essere chiunque, a me non hanno chiesto nulla.

Tra l’altro ho chiesto anche al Municipio l’assistenza per avere qualche mascherina e non mi hanno nemmeno mai risposto, nel IV municipio hanno sfiduciato il Presidente Della Casa che poi è rientrata come commissario, uscita dalla porta ed entrata dalla finestra.

E’ stata una follia anche sfiduciarla in un periodo del genere

Questa è la grande responsabilità politica e il senso del dovere che in tanti hanno sbandierato. Noi siamo andati avanti lo stesso, da soli, con mascherine pagate un occhio della testa, noi non chiedevamo nemmeno i soldi, solo materiale

Tra l’altro essendo finito sul sito istituzionale del Comune, forse qualche soldo, avresti anche potuto chiederlo, tra l’altro il 90% dei volontari lo fanno proprio come lavoro

Io sono stato volontario per 3 anni, ho fatto anche il servizio civile volontario in Protezione Civile, è una tematica che mi interessa molto ma ne ho viste di cotte e di crude, quindi ho preferito farlo in altra maniera, anche mettendo soldi di tasca mia

Tu sei favorevole alle donazioni alla Protezione Civile?

Tendenzialmente no, nel momento in cui la Protezione Civile ha veramente pochi controlli e inoltre essendo organica allo Stato ha già tutto quello che gli serve, gli unici enti che infatti hanno ricevuto pacchi e DPI, sono le protezioni civili. Durante il Covid, gli unici enti autorizzati a operare come volontari erano gli enti della Protezione Civile, un sms per la Protezione Civile è come un sms allo Stato.

Per contattarvi, per aiutarvi, donare o fare una raccolta alimentare come si può fare?

Stiamo aprendo il conto per attivare un crowfounding, abbiamo una pagina Facebook che si chiama V zona, abbiamo una mail: infoquintazona@gmail.com

Invece il numero lo possono trovare direttamente sul sito del Comune di Roma?

LEGGI ANCHE: LOCKDOWN, IL 14 GIUGNO E’ L’ULTIMO GIORNO PER PRESENTARE RICORSO ALLE MULTE

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here