MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

In questo periodo di Coronavirus si è evidenziata carenza del sistema sanitario soprattutto dal punto di vista numerico e quantitativo, ne abbiamo parlato con il dott. Alessandro Testa

GUARDA IL PODCAST

LEGGI L’INTERVISTA

In questo periodo stanno manifestando tutti, manifestano anche i medici?

Eh sì, ci siamo anche noi, tutti i cittadini in questo periodo hanno visto più medici che cittadini ma dobbiamo manifestare anche noi perchè si è evidenziata carenza del sistema sanitario soprattutto dal punto di vista dei numeri, già prima dell’emergenza vedevamo cittadini in attese lunghissime di visite specialistiche o ambulatoriali, questo perchè mancano i medici specialistici. Ovviamente questi sono concorsi a posti limitati che non coprono il fabbisogno della popolazione, era palese prima è diventato ancora più palese adesso.

Il 29 maggio eravamo in Piazza Montecitorio a Roma e in altre 21 piazze d’Italia per manifestare il nostro diritto di dare il diritto alla salute ai cittadini, ovvero diventare quegli specialisti che un giorno potranno ridurre le liste di attesa che a volte sono di mesi o anni.

Fondamentalmente è una manifestazione permanente che è partita il 29 maggio e sono previste nuove manifestazioni, una la prossima settimana a Roma, i cui dettagli li stiamo ancora studiando.

Alessandro tu fai parte del numero verde regionale emergenza Covid?

Sì, sono unità speciali istituite proprio per questa emergenza con medici che spesso non hanno equipollenze formative, medici generici neoabilitati che non hanno la competenza necessaria per poter sopperire carichi di lavoro tali, senza scendere troppo nel tecnicismo, per un’ecografia al polmone la medicina ci insegna come farla ma c’è tutto un percorso formativo che serve a leggere al meglio un’ecografia. Questo è un tecnicismo per dirne una però noi ci siamo messi a disposizione pur conoscendo tutti i nostri limiti del momento.

Noi chiediamo il diritto del completamento della specializzazione, siamo ancora precari, ci chiamiamo i cosidetti “camici grigi”.

Quindi voi siete stati presi e mandati in trincea pur non avendo tutte le varie specializzazioni e la preparazione per affrontare dei casi delicati

Noi in Italia abbiamo la fortuna di avere una delle migliori preparazioni al livello di medicina di base ma per determinate situazioni e condizioni conta molto la qualità e per un medico neo abilitato che non ha completato il corso di formazione è molto differente, adesso lo abbiamo fatto ma il futuro è ancora incerto, sono state predisposte 4.200 borse di studio ma non coprono il fabbisogno della popolazione e dei 25.000 medici ancora precari a fronte di 56.000 medici specialistici che nei prossimi 5 anni andranno in pensione

Quindi voi manifestate non tanto per la malasanità ma per la regolarizzazione della vostra figura professionale?

La malasanità è una conseguenza di tutto questo, lavorare con poco personale e pochi mezzi porta sacrificio anche a noi, ovviamente questa sanità deriva anche da questa carenza, la preparazione è giusta ma mancano i numeri e le strutture.

In una città come Roma con 3 milioni di abitanti abbiamo un numero di specialisti nettamente inferiore e che andrà a diminuire negli anni, se avremo 5.000 pazienti cardiopatici che dovranno eseguire dei controlli periodici annuali non avremo il numero di medici adatti. Se formiamo sempre meno medici e chiudiamo gli ospedali, andrà sempre peggio.

[…]

Quando ci sarà la prossima manifestazione?

Dovrebbe essere orientativamente intorno al 19 giugno, venerdì, ma vi farò sapere preventivamente qualora ci dovessero essere novità in merito, Roma è una grande città, speriamo di organizzare cosa importante a livello mediatico e di visibilità.

Dottore la ringraziamo!

Vorrei fare solo gli auguri a due colleghe che si sono formate finalmente nella medicina generale, oggi hanno discusso la tesi, la dottoressa Beatrice Ferretti e la dottoressa Raffaella Corvino, abbiamo due nuovi medici di base a Roma

Congratulazioni alla dottoressa Ferretti e alla dottoressa Corvino!

LEGGI ANCHE: LOCKDOWN IL 14 GIUGNO ULTIMO GIORNO PER CONTESTARE LE MULTE

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here