La Guardia rivoluzionaria iraniana rivendica l'attacco alla base americana in Iraq /Video/

https://twitter.com/i/status/1747005179310776394

Questa sera, il Corpo delle Guardie rivoluzionarie iraniane ha rivendicato l'attacco alla base militare americana di Harir e all'aeroporto di Erbil, nel nord dell'Iraq, ha annunciato l'organizzazione iraniana.

Secondo il rapporto, gli obiettivi erano gruppi terroristici e l'attacco era “in risposta ai crimini terroristici dei nemici dell'Iran”.

Nel loro rapporto, gli attacchi missilistici del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica contro “quartier generali dell'intelligence e punti di incontro di gruppi terroristici anti-iraniani” in Iraq e Siria erano una risposta al recente attacco terroristico a Kerman (esplosioni). Tomba del generale Qassem Soleimani e Raskil (attacco alla stazione di polizia)

I media statali iraniani hanno riferito oggi che le Guardie rivoluzionarie iraniane hanno annunciato attacchi contro “centri di intelligence e luoghi di raccolta di gruppi terroristici anti-iraniani” nella città irachena di Erbil.

Lo sciopero di mezzanotte è stato in risposta ai recenti crimini terroristici del suo nemico, l’Iran islamico, e il Corpo delle guardie rivoluzionarie iraniane ha annunciato che i quartier generali dell’intelligence e i punti di incontro dei gruppi terroristici anti-iraniani erano stati presi di mira e distrutti dai missili balistici dell’IRGC. Lo ha riferito l'agenzia di stampa statale iraniana IRNA.

READ  Lost Castle, un gioco di ruolo duro ma dolce, è gratuito su EpicGames Store fino a giovedì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *