Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

La procura di Nantes ha aperto un’inchiesta per “incendio doloso” a seguito del rogo scoppiato questa mattina nella cattedrale. Sono stati identificati tre punti di origine delle fiamme, il che suggerisce la pista criminale. “Uno a livello del grande organo, uno a destra e l’altro a sinistra della navata”, ha spiegato il pm di Nantes, Pierre Senne’s.

I pompieri intervenuti sul posto hanno subito dichiarato che si trattava di un “grande incendio” e che hanno ricevuto la chiamata alle 7.44. Le fiamme sono state circoscritte intorno alle 10. Sul posto è intervenuto un centinaio di pompieri.

Lo scenario del rogo della cattedrale di Nantes “non è comparabile a quello di Notre Dame”, hanno dichiarato i pompieri dopo l’intervento per spegnere le fiamme che hanno completamente distrutto l’organo della chiesa.

Non è la prima volta che la cattedrale nel cuore di Nantes viene colpita da un incendio. Il 28 gennaio 1972, il tetto della cattedrale gotica di San Pietro e San Paolo, costruita tra il XV e il XIX secolo, fu devastato dalle fiamme, scoppiate a seguito di lavori. Per riaprirla al culto furono necessari oltre 13 anni, fino al maggio 1985.

Nel 2015, sempre a Nantes, un altro edificio cattolico è stato colpito da un gravissimo incendio che distrusse i tre quarti del tetto della basilica di Saint Donatien et Sain Rogatien, del XIX secolo.

LEGGI ANCHE: 1000 CHIESE BRUCIATE O PROFANATE IN FRANCIA

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here