5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab
Dopo il successo sul Torino, l’Inter raccoglie un’altra vittoria, ancora più netta. A Ferrara la squadra di Conte vince 4-0 sul campo della SPAL, portandosi a quota 71 – al secondo posto – a 6 punti di distacco dalla Juventus. Match aperto dal gol al 37′ del primo tempo di Candreva. Nella ripresa, il dominio nerazzurro si fa pesante: segnano Biraghi, Sanchez e Gagliardini per un poker tondo e meritato. Due note statistiche: presenza numero 200 per Danilo D’Ambrosio con la maglia dell’Inter; debutto assoluto in nerazzurro – e in Serie A – per Lorenzo Pirola, classe 2002.

Primo tempo: ritmi bassi, l’Inter avanti con Candreva

Inter subito in avanti: corner di Eriksen, senza grandi pericoli per la SPAL anche se in area di rigore ci sono contatti di troppo e ha la peggio Dabo che finisce a terra. Ottimo spunto di Candreva in area della SPAL che offre al limite la palla a Brozovic che tira subito di prima, un rasoterra sul palo più lontano con un sinistro rasoterra che lambisce la base del legno. Incredibile occasione per la SPAL: Petagna trova lo spazio per il tiro: Handanovic fermo a guardare la palla sulla traversa! Antonio Candreva sblocca il match: Inter in vantaggio dopo una azione insistita: l’ultimo assist vincente è di Alexis Sanchez che vede il compagno libero. Bel sinistro a incrociare sul palo lontano e Letica che non può nulla. Inter meritatamente in vantaggio. Inter in vantaggio a Ferrara per il gol di Candreva ma c’è un rigore che la SPAL ha recriminato nel finale di primo tempo con il contatto più che dubbio di Handanovic su Strafezza lanciato a rete. Giua ha deciso di non  fischiare il rigore scatenando la rabbia di Di Biagio in panchina

Secondo tempo: Spal dominata, l’Inter chiude con 4 reti

L’Inter con Biraghi trova la rete del raddoppio al 56′! Grande scelta di tempo al limite dell’area con la scelta giusta di provare il destro rasoterra a incrociare sul secondo palo: Letica non riesce ad arrivarci e nerazzurri che capitalizzano al meglio! Inter che adesso dilaga a Ferrara: a segno va Sanchez: il cileno si fa trovare da solo libero in area di rigore della SPAL e da due passi schiaccia in porta la palla del 3-0 che permette all’Inter di allungare ancora. Anche per Gagliardini c’è gloria, grazie all’ennesima giocata vincente di Sanchez che gli mette sui piedi una palla solo da accompagnare in porta. Per il poker nerazzurro, con l’Inter padrona del campo e la SPAL sparita dalla scena.

Tabellino Spal-Inter 0-4

SPAL (4-4-2): 25 Letica; 26 Sala, 23 Vicari (66 Salamon 82′), 41 Bonifazi, 13 Reca (4 Cionek 66′); 11 Murgia (96 Tunjov 82′), 6 Valdifiori, 14 Dabo, 21 Strefezza (77 D’Alessandro 66′); 32 Cerri (31 Di Francesco 74′), 37 Petagna.
A disposizione: 22 Thiam, 65 Meneghetti, 7 Missiroli, 10 Floccari, 19 Castro, 27 Felipe, 40 Tomovic.
Allenatore: Luigi Di Biagio.

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 95 Bastoni (33′ D’Ambrosio 63′); 87 Candreva (31 Pirola 79′), 77 Brozovic, 5 Gagliardini (20 Borja Valero 74′), 34 Biraghi (15 Young 63′); 24 Eriksen; 7 Sanchez (30 Esposito 79′), 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 6 de Vrij, 11 Moses, 18 Asamoah, 32 Agoumé.
Allenatore: Antonio Conte.

Marcatori: 37′ Candreva (I), 55′ Biraghi (I), 60′ Sanchez (I), 73′ Gagliardini (I).
Ammoniti: Bastoni (I), Valdifiori (S), Murgia (S), Biraghi (I), Ranocchia (I).
Recupero: 1′ – 0′.

Arbitro: Giua.
Assistenti: Alassio, Gori.
Quarto Uomo: Abbattista.
VAR e Assistenti VAR: Doveri, Di Iorio.

Fonte: Inter.it e Fanpage.it

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here