MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

L’algoritmo in questione favorisce in maniera piuttosto netta le foto di persone nude; praticamente più ci si spoglia, più popolari saranno i tuoi post e di conseguenza aumenterà anche la possibilità di fare soldi.

Lo studio è stato realizzato da AlgorithmWatch e dall’European Data Journalism Network, con l’ausilio di 26 volontari è stato possibile verificare che le immagini di “nudo”, specialmente quelle femminili, di norma registrano circa il 54% di possibilità in più di apparire nella parte alta della newsfeed, mentre le immagini maschili solo 28%.

Questo perchè, secondo quanto riportato dal giornalista di AlgorithmWatch e autore dello studio Nicolas Kayser-Bril:

“Una minoranza di utenti Instagram vede la piattaforma come una libera fonte di immagini soft porn. Il loro atteggiamento è probabilmente individuato dai sistemi di machine learning e amplificato, così le immagini di nudo sono promosse a tutti, in un circolo vizioso”.

Secca e puntuale è arrivata però la replica di Facebook, società proprietaria di Instagram:

“Questo studio  è imperfetto in vari modi e mostra un fraintendimento di come funziona Instagram. Classifichiamo i post nel tuo feed in base ai contenuti e agli account per i quali hai mostrato interesse, non a fattori arbitrari come la presenza di costumi da bagno”.

LEGGI ANCHE: Milano, voragine al cantiere della metro M4: palazzo di 12 piani evacuato

[VIDEO] Salvini mangia ciliegie mentre Zaia parla di neonati morti per un batterio

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

 

 

 

 

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here